Il capitano per una volta si siede in panchina. Anzi, direttamente sul… divano. Da dove Gianmarco Tamberi ha dato appuntamento ai 21 compagni di nazionale (11 uomini e 10 donne) che da oggi proveranno a dare l’assalto alle medaglie nei Mondiali Indoor di Glasgow, in programma fino a domenica. Dove oltre a Tamberi non ci saranno nemmeno Marcell Jacobs e Filippo Tortu, ma dove l’Italia avrà tante carte da giocare, decisa a eguagliare o (se possibile) migliorare il record fatto registrare nell’edizione 1991 di Siviglia, quando furono 4 le medaglie della spedizione italiana.

La scelta di Tamberi: puntare tutto su Parigi Tamberi carica la squadra azzurra Il messaggio del capitano: “Puntate in alto”

La scelta di Tamberi: puntare tutto su Parigi

Tamberi ha ritenuto che fosse meglio non partecipare alla rassegna iridata che chiude la stagione indoor per concentrarsi anima e corpo a quello che è l’appuntamento cardine della sua annata, vale a dire i giochi olimpici di Parigi. Senza dimenticare gli Europei in programma a Roma dal 7 al 12 giugno, altra tappa alla quale il capitano tiene particolarmente. È in un messaggio postato sui suoi profili social ha spiegato il perché della rinuncia.

“Ciao amici, come sicuramente la maggior parte di voi avrà già letto nei giornali, non prenderò parte ai campionati del mondo di questo week-end che si terranno a Glasgow. Abbiamo preso questa scelta con il mio team a inizio preparazione… Ammetto che non è mai facile rinunciare ad una gara così importante, ma quest’anno ho deciso che tutte le mie energie mentali e fisiche le avrei dedicate unicamente al grande obiettivo: le Olimpiadi di Parigi. Ci tenevo tantissimo però a condividere tutta la mia energia e voglia di gareggiare con i miei compagni di squadra che rappresenteranno l’Italia in questi giorni!”.

Tamberi carica la squadra azzurra

L’Italia che è salita a Glasgow proverà a far saltare il banco con tanti giovani di prospettiva, ma che nel presente sanno già il fatto loro (Furlani e Iapichino nel lungo, Fabbri e Weir nel peso, Tucuteanu negli 800, Folorunso nei 400 e altri ancora). Da Tamberi arriva un’esportazione a vivere con grande gioia e orgoglio questo momento. “Vi seguirò dal divano. In piedi, di lato, a testa in giù, urlando a squarcia gola. So che mi renderete orgoglioso di voi, so che mi sorprenderete, so che mi farete rosicare ancora di più di non essere venuto. Siete la squadra italiana più forte di tutti i tempi e il mondo se ne sta accorgendo.

Il messaggio del capitano: “Puntate in alto”

Nel messaggio postato sulla propria pagina social, Tamberi si comporta da capitano vero e sprona i suoi compagni di squadra verso un risultato importante: “Puntate in alto. Non abbiate paura di niente e di nessuno. Ogni volta che indossate quell’azzurro è un occasione di fare qualcosa di speciale, trasformatevi in supereroi con il tricolore nel cuore, io sono con voi, l’Italia è con voi. Non esiste pressione più bella che quella di avere la possibilità di fare qualcosa di incredibile. É la vostra chance. È il vostro momento!”.