Non è affatto un Mistero buffo, per citare una delle opere più paradossali e articolate di Dario Fo. Camila Giorgi risulta, ad ora mentre scriviamo, ancora irreperibile al netto di una storia pubblicata su Instagram che suggerirebbe una consultazione dei social e la pubblicazione di un contenuto che risale al giorno in cui è deflagrata la notizia del suo ritiro. Situazione che equivale a una constatazione, poiché nulla si sa ancora di una eventuale conferenza stampa o di un comunicato ufficiale.

Di Giorgi, tennista talentuosa italoargentina, al centro delle cronache e non solo sportive sappiamo che dovrebbe essersi ritirata dall’attività agonistica ma senza che vi fosse l’adeguato corredo di dettagli a margine di una news così rilevante, alla vigilia degli Internazionali, poi.

Camila Giorgi, no a comunicazioni ufficiali sul ritiro La WTA non ha avuto risposte La famiglia: il padre Sergio e i fratelli Il futuro nella moda?

Camila Giorgi, no a comunicazioni ufficiali sul ritiro

Prima di una comunicazione ufficiale e ancora prima di informare la volontà di interrompere la sua carriera alla Wta, il circuito professionistico femminile, Camila si è cancellata dal protocollo antidoping innescando la curiosità di quanti si erano ormai un po’ distratti da Roma il merito di capire che cosa stava accadendo. Dato merito a chi per primo ha deciso di verificare, nulla è poi scaturito. Giorgi risulta non più tennista in attività dal 7 maggio, data d’inizio degli Internazionali.

La WTA non ha avuto risposte

Secondo quanto risulta e riportato dal Corsera, la Wta l’ha cercata per un commento, trovando telefoni staccati (il suo, quello del padre, quelli dei fratelli Leandro e Amadeus), un messaggio vago e l’eco che i problemi l’avrebbero portata lontana dall’Italia senza che ciò, se si sospetta che vi sia riferimento alle questioni pendenti, fosse smentito o meno dai canali ufficiali o dalla famiglia. Per ora, teniamo a precisare.

Via dall’Italia per scelta o necessità legate all’inchiesta della procura di Vicenza che comunque lei ha sempre respinto, si chiuderebbe un capitolo importante per Camila e il tennis femminile che l’ha vista crescere e raggiungere il posto n. 26 come miglior classifica, un Master 1000 (Montreal 2021) e i quarti di finale a Wimbledon (2018).

La famiglia: il padre Sergio e i fratelli

Con lei il padre Sergio, personaggio spesso in grado di fare notizia da solo, e una famiglia molto coesa ma altrettanto provata dalla tragedia più grande. Sua sorella Antonela, a 23 anni, rimase vittima di un incidente stradale a Parigi segnando la tennista, genitori e fratelli che le sono sempre stati accanto, anche nel lavoro.

Anche nel tennis. Leandro e Amadeus sono una costante, i fari con mamma e papà, per lei. E non è stato raro vederli insieme.

Il futuro nella moda?

Ora che cosa farà? Camila Giorgi ha sempre palesato qualità distinte, una indubbia passione per la moda (condivisa con la madre di origine marchigiana) che l’ha investita del ruolo di testimonial di importanti brand e una certa talentuosa visione per una sua collezione.

Che sia questo il suo futuro, che sia ciò l’obiettivo alternativo costruito in questi ultimi mesi? Intanto attendiamo, fiduciosi, un gesto, un post, un ultimo urlo anche da parte di papà Sergio per mettere un punto. E andare a capo.