Jannik Sinner è il grande assente degli Internazionali di Roma. Sabato scorso proprio alla vigilia dei primi match del torneo è arrivata la notizia che nessun tifoso italiano avrebbe voluto ricevere. L’infortunio di Madrid si è rivelato più pesante di quello che si pensava in un primo momento, con l’anca che ha giocato un brutto scherzo al campione altoatesini. Alla fine la dolorosa rinuncia al torneo di Roma che ha tirato fuori più di una lacrimuccia e non solo ai suoi tifosi.

Sinner-mania: i Carota Boys si prendono la scena Carota Boys: “La notizia di sabato una doccia fredda” Nessun timore in vista del Roland Garros

Sinner-mania: i Carota Boys si prendono la scena

Se Jannik non c’è al Foro Italico (anche se è passato per un secondo bagno di folla nella giornata di ieri, ndr) non vuol dire che non ci possa essere almeno una piccola parte di lui. A rappresentare “l’arancione” ci pensano dunque i Carota Boys: il colorato, festoso e scanzonato gruppo di tifosi che da anni segue il campione italiano e che nel tempo è diventato un marchio. La loro presenza al Foro Italico non passa inosservata (e come potrebbe) e sono tantissimi i tifosi che li fermano per una foto o per un autografo. E oggi per celebrare questo clamoroso successo presenteranno anche il loro libro “Sogno arancione”.

Carota Boys: “La notizia di sabato una doccia fredda”

Il gruppo, almeno al momento, non è ancora al completo. Sul Foro Italico a fare sfoggio di quelle che sono diventate le iconiche tute da carote sono in tre e chi meglio di loro per provare a capire quello che sta succedendo con Jannik: “Per noi la notizia di sabato è stata una doccia fredda e una grande delusione. Quando si è ritirato da Madrid pensavamo fosse un ritiro preventivo e precauzionale proprio per non mettere a rischio Roma, quando è uscita la notizia del forfait non ce lo aspettavamo. Siamo venuti comunque a Roma perché per noi è un appuntamento particolare, qua festeggiamo il nostro compleanno. Volevamo venire dove tutto è cominciato un anno fa per stare insieme alle persone, magari riusciremo a incontrare anche Jannik per fargli il nostro in bocca al lupo”.

[iol_placeholder type=”social_instagram” id=”C6jJ01kNEED” max_width=”540px”/]

Nessun timore in vista del Roland Garros

Le parole di Jannik Sinner in conferenza stampa a Roma non hanno cancellato i dubbi. Il 22enne altoatesino sempre molto riservato e prudente non ha voluto spiegare nello specifico il problema fisico che lo ha costretto a rinunciare agli Internazionali ma le sue parole hanno destato più di una preoccupazione tra i suoi tifosi. I Carota Boys per il momento rimangono tranquilli: “Per adesso non siamo preoccupati. Ci rendiamo conto che il ritiro è stato preventivo anche pensando al Roland Garros. Siamo fiduciosi che in Francia possa esserci. Le sue parole? Lui è sempre molto riservato, quindi non crediamo che il fatto di non voler parlare dell’infortunio sia perché c’è qualcosa di preoccupante. Abbiamo letto che sia curerà a Torino. Siamo fiduciosi che sarà al Roland Garros. Noi a Parigi ci saremo, speriamo che ci sia anche lui”.