Non solo Jannik Sinner. Le attenzione dei tifosi italiani saranno ovviamente tutte concentrate sulla semifinale del Miami Open che vedrà impegnato il 22enne altoatesino contro Daniil Medvedev, in una rivincita della finale degli Australian Open che ha regalato il primo slam all’italiano. Ma per i notturni c’è spazio anche per il doppio formato da Sara Errani e Jasmine Paolini.

Errani-Paolini a caccia della finale Lozano: “L’affiatamento migliore” Errani e Paolini: obiettivo Parigi 2024

Errani-Paolini a caccia della finale

Non è una partita banale quella che attende stasera Sara Errani e Jasmine Paolini. Le due atlete italiane impegnate in doppio vanno a caccia della finale al Miami Open e affrontano la coppia statunitense formata da Sofia Kenin e Bethanie Mattek-Sands. Una sfida che vedrà le due statunitense avere i favori del pronostico anche in virtù del supporto del pubblico di casa ma su cui le due azzurre puntano moltissimo.

Lozano: “L’affiatamento migliore”

Una coppia quella azzurra che ha cominciato nella passata stagione a muovere i primi passi insieme e che è stata anche un grande aiuto per la carriera in singolare di Jasmine Paolini. Una coppia destinata a migliorare ancora stando a quanto dice Pablo Lozano, coach di Sara Errani:Lavoriamo con grande serietà e serenità, ci divertiamo moltissimo in campo e fuori dal campo. In questa coppia sacra costruisce, sfruttando la potenza di Jan, poi manovra bene, sfruttando gli schemi del doppio e la sua abilità a rete. Jas è molto bava nel seguirla, si stanno affiatando e i risultati si vedono”.

Errani e Paolini: obiettivo Parigi 2024

Una semifinale non banale perché fare un passo in più consentirebbe alle due atlete anche di centrare la possibile qualificazione alle Olimpiadi di Parigi 2024. Le due hanno conquistato il primo successo a Monastir lo scorso anno, ma i migliori risultati e la continuità è arrivata in questa stagione con il terzo turno agli Australian Open e il titolo vinto a Linz. Delle due è senza dubbio Sara Errani la specialista in virtù dei 29 titoli conquistati in doppio, tra cui cinque Slam e il Career Grand Slam vinto insieme a Roberta Vinci tra il 2012 e il 2014. Ora con Jasmine che sta giocando il miglior tennis della sua carriera, sognare è ancora lecito.

Il sogno è di andare alle Olimpiadi – conferma Lozano a SuperTennis – Sono in corsa per qualificarci, sono lì vicino. Dobbiamo fare bene in questi tornei, fare punti. Sarebbe un sogno esserci e sarebbe già bellissimo partecipare. Dobbiamo continuare su questa strada continuando a divertirci”.

Sinner-Medvedev: stasera la semifinale