L’Italia del tennis che vince e fa strada a Parigi non si chiama soltanto Jannik Sinner. Le buone notizie parigine arrivano anche da Matteo Arnaldi e Jasmine Paolini, approdati più o meno di gran carriera al secondo turno dei rispettivi tabelloni. Il sanremese grazie a una bella prestazione valsa il successo in quattro set su Arthur Fils, astro nascente del tennis francese. La toscana con una vittoria in due soli set sull’australiana Daria Saville, al termine di un match – peraltro – interrotto per pioggia.

Roland Garros, Arnaldi in sicurezza su Fils Nuovo esame di francese per Matteo: c’è Muller Paolini batte Saville, al secondo turno Baptiste

Roland Garros, Arnaldi in sicurezza su Fils

Quattro set, di cui almeno tre giocati ad altissimi livelli: questa la sintesi della prestazione di Matteo Arnaldi contro Arthur Fils. L’azzurro approfitta dei tanti, troppi errori gratuiti del suo avversario – ben 38 – e si rivela più freddo, chirurgico nei momenti chiave delle varie frazioni. Dopo aver vinto il primo set con un convincente 6-3, Arnaldi cede di misura il secondo: 4-6. Si riprende però alla grande nel terzo, che riesce a portare a casa con un break chirurgico (6-4) e poi chiude i conti nel quarto (6-2). Con tanti saluti a Fils e ai suoi tifosi.

Nuovo esame di francese per Matteo: c’è Muller

Nel prossimo turno per Arnaldi la sfida contro un altro francese, Alexandre Muller. Che nel primo turno aveva piegato Luca Nardi in un match in cui il pesarese di origini napoletane aveva conquistato appena otto giochi. Un avversario tutto sommato alla portata di Arnaldi, che può provare con convinzione a migliorare il secondo turno raggiunto l’anno scorso. Quando, dopo la bella vittoria su Galan all’esordio, si arrese poi in quattro set a Denis Shapovalov.

Paolini batte Saville, al secondo turno Baptiste

Missione compiuta anche per Jasmine Paolini, galvanizzata dal trionfo nel doppio a Roma in coppia con l’amica Sara Errani e ora intenzionata a entrare a tutti i costi tra le top dieci della classifica mondiale. Ottimo l’avvio di torneo a Parigi. Successo in due set su Daria Saville, con l’australiana costretta ad arrendersi sul punteggio di 6-3, 6-4. Solo la pioggia ha frenato la marcia di Paolini, allungando un match che Jasmine ha sempre tenuto in pugno con grande autorevolezza. Ora al secondo turno la sfida contro Hailey Batptiste, statunitense numero 107 nel ranking, entrata in tabellone da lucky loser e vincente al primo turno in tre set sulla connazionale Kayla Day.