Jannik Sinner pensa già al 2025. L’annata è ancora in corso con l’azzurro che ha tanti obiettivi davanti a cominciare dal debutto al Roland Garros contro lo statunitense Cristopher Eubanks nel primo turno ma la programmazione è già cominciata. Il 22enne altoatesino, infatti, sarà ai nastri di partenza del torneo di Rotterdam nella prossima stagione.

Sinner guarda già al 2025 Le condizioni di Sinner al Roland Garros L’allenamento speciale a Parigi

Sinner guarda già al 2025

L’annuncio ufficiale non è arrivato (ancora) da Jannik Sinner ma in Olanda sono già sicuri. Il 22enne tennista italiano nella prossima stagione sarà tra i partecipanti dell’ATP 500 di Rotterdam che lo ha visto trionfare solo qualche mese fa. “Il vincitore del torneo della scorsa edizione ha già dato la disponibilità per il 2025 ed è una grande notizia – dice il direttore dell’ABN Amro Open Richard Krajiceksoprattutto se quel vincitore è Jannik Sinner. Il suo impatto sui fan è enorme. E’ una delle più grandi star del tennis di oggi. Il fatto che lui annunci che tornerà il prossimo anno dice anche molto sulla sua preferenza per questo torneo”.

Le condizioni di Sinner al Roland Garros

L’attenzione però, nonostante gli annunci per la prossima stagione, è concentrata esclusivamente sulla partecipazione al Roland Garros. La presenza di Jannik Sinner al torneo francese è stata in dubbio fino a qualche giorno fa con l’altoatesino ancora alla prese con un problema all’anca che lo ha costretto a ritirarsi dai Masters 1000 di Madrid e di non prendere parte agli Internazionali d’Italia. Le sue condizioni però sono notevolmente migliorata e gli ultimi allenamenti hanno dato esito positivo. Ovviamente la prova conclusiva arriverà solo quando scenderà per la prima volta in campo con il debutto in programma contro lo statunitense Christopher Eubanks, in un match tutt’altro che scontato.

L’allenamento speciale a Parigi

E’ il momento di scendere di nuovo in campo e di riprendere confidenza con quella terra rossa che non è mai stata particolarmente amica di Jannik. L’occasione è fondamentale perché in palio non c’è solo il secondo slam della stagione ma anche la possibilità di provare a strappare il primo posto nella classifica a Novak Djokovic (che però ha risposto alla grande a Ginevra). Per riuscire ad andare avanti nel torneo serviranno armi speciale e sui social Darren Cahill mostra quali sono. L’allenatore australiano ha pubblicato sul suo profilo Instagram un allenamento di Jannik che lavora esclusivamente sulle “palle corte”, uno dei colpi che il tennista azzurro ha aggiunto al suo repertorio proprio nel corso dell’ultimo anno e dall’altra parte della rete Simone Vagnozzi fa fatica a rispondere colpo su colpo.