La certezza è una soltanto: Jannik Sinner a Parigi ci sarà. A un appuntamento del genere, il rosso di San Candido non rinuncerebbe mai. Anzi, lo ha posto tra le priorità stagionali. E così, se la partecipazione al secondo Slam stagionale – il Roland Garros – è ancora in bilico, quella al torneo olimpico nella stessa cornice e sugli stessi campi non lo è affatto. Jannik sarà una delle grandi speranze dello sport azzurro per una medaglia ai Giochi. Ma non sarà il solo. Vediamo qual è la situazione nella Olympics Race del tennis maschile a meno di un mese dalla chiusura delle liste.

Tennis, come funziona l’Olympics Race per Parigi 2024 Torneo olimpico di tennis: il regolamento e i partecipanti Sinner, Musetti e poi? Arnaldi e Darderi davanti nel ranking

Tennis, come funziona l’Olympics Race per Parigi 2024

Prima di addentrarci in calcoli e graduatorie, va data una ripassata al regolamento. Come per le Atp Finals, la qualificazione al torneo olimpico di tennis è riservata ai migliori giocatori su base annuale. Non nell’anno solare, come nel prestigioso appuntamento di fine anno che nelle ultime edizioni si è svolto a Torino, ma in un arco di tempo che va da giugno 2023 a giugno 2024. Lunedì 10 giugno, in particolare, si traccerà una riga. I migliori nel ranking olimpico – Olympics Race, appunto – saranno ammessi nel tabellone a 64 del singolare. Con delle limitazioni, però.

Torneo olimpico di tennis: il regolamento e i partecipanti

Ogni Comitato Olimpico Nazionale, infatti, potrà portare ai Giochi un massimo di dodici atleti, sei per genere. Nel singolare il massimo è quattro, mentre nel doppio (main draw a 32) sono possibili due iscrizioni in ciascun tabellone. Una sola coppia di atleti per nazione, infine, nel tabellone del doppio misto, di fatto un mini torneo riservato ad appena dodici coppie. Come sono messi i tennisti italiani nella speciale classifica? Chi farà compagnia a Sinner sulla terra rossa di Parigi nel torneo olimpico, in programma dal 27 luglio al 5 agosto? In realtà, stando agli ultimi “indizi”, Sinner dovrebbe scendere in campo al Roland Garros anche nel prossimo Slam, al via domenica 26 maggio.

Sinner, Musetti e poi? Arnaldi e Darderi davanti nel ranking

La curiosità è che nell’Olympic Race Jannik ha già sorpassato l’amico Novak Djokovic quale numero 1: è primo, infatti, con 8725 punti davanti a Nole, che di punti ne ha 7860. Più indietro Alcaraz (6580) e tutti gli altri. E gli italiani? Quello messo meglio nel ranking è Musetti, 32mo a quota 1145. Poi è bagarre. Arnaldi, 41mo a quota 995, in realtà qualche rischio lo corre. Darderi, infatti, lo tallona: è 44mo con 952 punti. Alle spalle dei primi quattro è bagarre. Cobolli è 53mo con 825 punti, Sonego 60mo con 786. Spera anche Nardi, 67mo a 732. In ritardo Berrettini, fortemente in bilico: Matteo è 86mo con 630 punti. Ma il Roland Garros potrebbe rimescolare tutto. E in fondo è giusto che sia Parigi a decidere i posti per…Parigi.