Oltre alle raccomandazioni del suo staff di medici e fisioterapisti, che l’hanno indotto a non rischiare e a non forzare il recupero dopo il ritiro a Madrid, forse Jannik Sinner ha seguito pure il consiglio di Paolo Bertolucci. Già, perché l’ex capitano azzurro di Davis, oggi apprezzato commentatore su Sky, l’aveva messo in guardia. Meglio non correre rischi, meglio non affrettare i tempi. Altrimenti la possibilità di incappare in altri guai, anche peggiori, poteva essere molto alta.

Bertolucci e l’infiammazione all’anca di Sinner Il consiglio di Bertolucci a Jannik: “In campo solo al 100%” Tennis, dopo Roma il Roland Garros: il calendario

Bertolucci e l’infiammazione all’anca di Sinner

Intervenuto a Sky, Bertolucci si è soffermato sull’infiammazione all’anca con cui è alle prese Sinner: “L’infiammazione, che io sappia, si affronta col riposo. Certo, non si può stare otto giorni fermo e poi giocare venerdì. Per cui starà tre giorni a riposo, farà le sue terapie sicuramente e domenica sarà a Roma per poi provare lunedì. Dopo è una gestione sua, bisogna capire se ha risolto o meno. La cosa preoccupante – ha messo in evidenza il commentatore – è che giocando gli Internazionali d’Italia ci sono grosse possibilità che la situazione possa aggravarsi. Un problema che poi Sinner si porterebbe dietro anche al Roland Garros”.

Il consiglio di Bertolucci a Jannik: “In campo solo al 100%”

Limitato dai problemi all’anca, Sinner ha visto anche abbassare i suoi standard in campo. Pur vincendo, in Spagna ha sofferto molto soprattutto contro Kotov e poi contro Khachanov. “L’abbiamo visto – ha aggiunto Bertolucci – Giocare con quel problema lì significa rendere all’80 o all’85% perché almeno un 15% lo si perde nel rendimento. Per cui, come può vincere contro i rivali che si ritrova in questo stato?”. Quindi il consiglio: “Anche a costo di star fermo due settimane, io gli consiglierei di tornare a giocare solo se è al 100%, anche perché parliamo di un ragazzo giovane e quindi quante altre volte potrà giocare questi tornei?”.

Tennis, dopo Roma il Roland Garros: il calendario

Consiglio che Sinner ha seguito. Il calendario del tennis d’elite, del resto, è intasatissimo. Coi Masters 1000 spalmati su due settimane (comprendendo anche le qualificazioni), di tempo per recuperare tra un torneo e l’altro ce n’è sempre di meno. Madrid si chiuderà domani con la finalissima tra Andrej Rublev e Felix Auger-Aliassime, Roma comincerà già mercoledì col primo turno del main draw e si concluderà con la finale di domenica 19 maggio. Dal giorno dopo scatteranno le qualificazioni del Roland Garros, il cui primo turno è in calendario già la domenica successiva: il 26 maggio. Sinner, insomma, ha dovuto gestire e centellinare bene le forze. Il consiglio di Paolo Bertolucci andava proprio in questa direzione.