Messaggio di benvenuto dal “club dei numeri 1” per Jannik Sinner. Tantissime le leggende del tennis che hanno omaggiato il campione azzurro nel giorno in cui si è accomodato ufficialmente in vetta al ranking ATP, scalzando Novak Djokovic dal trono. ATP che ha raccolto i messaggi video registrati dai vari Agassi, Federer, McEnroe, Becker e tanti altri ancora in un unico frame, condiviso sui suoi account social. Una testimonianza di affetto e di stima impagabile, a cui lo stesso Sinner ha prontamente risposto condividendo il video sul suo account e aggiungendoci un cuoricino rosso.

Il messaggio per Sinner dei numeri 1 del tennis Sinner, i complimenti di Murray, McEnroe e Medvedev Da Roddick a Borg, da Rafter a Courier: tutti per Jannik Anche Wilander celebra Sinner: non era solo questione di computer?

Il messaggio per Sinner dei numeri 1 del tennis

Davvero tanti i campioni che si sono prestati al gioco. A cominciare da André Agassi, che ha aperto il video alla sua maniera: “Hey Jannik, sono André. Voglio congratularmi con te per esser diventato il numero uno al mondo. È uno straordinario traguardo e credo che non ci sia qualcuno che lo meriti più di te. Se l’universo avesse un torneo di tennis, la Terra sceglierebbe te“. Significative anche le parole di Roger Federer: “Congratulazioni per essere diventato il nuovo numero uno. Sono sicuro che ti sentirai felice e molto orgoglioso per quello che stai facendo, l’Italia ti ama in questo momento dato che sei il primo tennista a esserlo ed è incredibile. Sei una bella persona e un grande giocatore, ti auguro il meglio”.

[iol_placeholder type=”social_twitter” url=”https://twitter.com/atptour/status/1800234652721914247″ profile_id=”atptour” tweet_id=”1800234652721914247″/]

Sinner, i complimenti di Murray, McEnroe e Medvedev

Terzo in ordine di apparizione nel video, Andy Murray: “Congratulazioni per essere diventato numero uno per la prima volta. Hai avuto un anno incredibile. So quanto sia difficile arrivare lassù, lo hai meritato assolutamente”. Poi Guga Kuerten: “Complimenti amico mio, con te siamo in ottime mani”. Quindi John McEnroe: “Vedi la mia maglietta, c’è scritto che io non sbaglio mai. E con te non sbaglio. Sei un campione, un gran bravo ragazzo, un bene per questo sport. Benvenuto nel club, sono sicuro che gli italiani sono pazzi di te“. Bello anche il messaggio di Daniil Medvedev, ex bestia nera: “Ciao Jannik, congratulazioni per essere il nuovo numero uno, sei stato il migliore l’ultimo anno e te lo meriti tutto“.

Da Roddick a Borg, da Rafter a Courier: tutti per Jannik

Spazio poi a Andy Roddick: “Essere numero uno ripaga di tutti i sacrifici di una vita, spero che possa fermarti un attimo e renderi conto di cosa hai realizzato. Sei ancora giovanissimo, potrai restare in vetta ancora a lungo”. Così Bjorn Borg: “Dal 1973, da quando esiste il ranking, la cosa più bella è diventare numero uno e tu lo sei Jannik, sei il miglior tennista del pianeta”. Tocca a Lleyton Hewitt: “Bravo Jannik, hai scalato la montagna, essere numero uno è un traguardo bellissimo”. Poi Patrick Rafter: “Complimenti, amo guardarti giocare”. Il grande Ilie Nastase: “Congratulazioni e mi raccomando, rimani numero uno il più a lungo possibile”. C’è anche Jim Courier: “Complimenti per essere arrivato in vetta, niente avrebbe potuto fermarti”.

Anche Wilander celebra Sinner: non era solo questione di computer?

Tra quelli che fanno i complimenti figura anche Mats Wilander, che pure poco prima a L’Equipe aveva bollato il ranking come “questione di computer”: “Benvenuto nel club dei numeri uno, io lo sono stato appena 24 ore. Fai meglio di me, sapevamo che mancava poco e ce l’hai fatta”. Congratulazioni pure da Yevgeny Kafelnikov: “Complimenti Jannik, essere il numero uno è una delle più grandi soddisfazioni per un tennista. Ti auguro di continuare a regalare emozioni agli italiani e ai tuoi fan in tutto il mondo”. Quindi Boris Becker: “Benvenuto in questo club molto esclusivo, sei appena agli inizi e hai una lunga carriera davanti”. E infine Stefan Edberg: “Bravo Jannik, sei in buona compagnia. Auguri per la tua carriera”.