Conoscendo la sensibilità di Jannik, gli sarà dispiaciuto che Novak Djokovic sia uscito di scena così presto dagli Internazionali di Roma. Nole rimane uno dei suoi miti ed è sincera l’amicizia, come è profondo il rispetto tra Sinner e il fuoriclasse serbo. La cui eliminazione per mano del cileno Tabilo ai sedicesimi del Masters 1000 romano, tuttavia, spalanca davanti al rosso di San Candido prospettive più che interessanti in ottica ranking. Addirittura, numeri alla mano, Sinner potrebbe diventare il nuovo numero 1 della classifica ATP anche senza prendere parte al Roland Garros. Bastano due combinazioni di risultati. Vediamo quali e perchè.

Ranking ATP, la situazione: Djokovic precede Sinner e Alcaraz Coi punti scartati prima del Roland Garros, Jannik davanti a Nole Solo Djokovic e Medvedev possono negare a Sinner il numero 1

Ranking ATP, la situazione: Djokovic precede Sinner e Alcaraz

Al momento Djokovic rimane numero 1 della graduatoria con 9860 punti. Jannik è secondo con 8770, quindi c’è Alcaraz a 7300. Più indietro tutti gli altri, compreso Medvedev che è quarto e che sente il fiato sul collo di Zverev. La situazione però cambierà dopo Roma e, soprattutto, prima di Parigi. All’inizio del Roland Garros a tutti i tennisti saranno scartati i punti conquistati nell’ultima edizione del torneo, in base al piazzamento conseguito. Sinner perderà una manciata di punti (è stato eliminato al secondo turno da Altmaier), Djokovic addirittura 2000 (ha vinto il torneo), mentre Alcaraz 720 (è uscito in semifinale proprio contro Djokovic).

Coi punti scartati prima del Roland Garros, Jannik davanti a Nole

La classifica “virtuale” ATP prima dell’inizio dello Slam di Parigi sarà dunque la seguente: Sinner primo con 8725 punti (gli saranno scartati i 45 del secondo turno del 2023), Djokovic secondo con 7860 e Alcaraz terzo con 6580. Lo spagnolo nel frattempo potrebbe essere scavalcato da Medvedev in caso di successo dello Zar a Roma. Dovesse trionfare al Foro Italico, il russo si arrampicherebbe fino a 7195 punti. A questo punto, facendo due conti, solo due combinazioni potrebbero negare a Jannik la prima posizione al termine dell’Open di Francia. C’entrano Djokovic e Medvedev.

Solo Djokovic e Medvedev possono negare a Sinner il numero 1

Anche in caso di mancata partecipazione al Roland Garros, infatti, Sinner rimarrebbe a 8725. Djokovic potrebbe scavalcarlo soltanto arrivando “almeno” in finale: dovesse uscire in semifinale, infatti, aggiungerebbe 720 punti a 7860 di inizio torneo e si porterebbe a 8580. L’unico che potrebbe portarsi avanti sarebbe Medvedev, in caso di successo prima a Roma e poi a Parigi: la classifica del moscovita toccherebbe quota 9195 punti. E Alcaraz? Anche se dovesse vincere sulla terra rossa parigina, non riuscirebbe a scavalcare l’amico Jannik. Al massimo, infatti, potrebbe accumulare 8580 punti.