La Sir Vim Perugia conquista lo scudetto nella Superlega di volley maschile battendo in quattro partite la Mint Monza al termine di una stagione in cui la squadra umbra ha dimostrato di essere la vera dominatrice del campionato e anche in finale ha dimostrato tutto il suo valore. In gara 4 arriva il sigillo finale con Monza che non vuole mollare la presa ma quando Perugia mette la freccia sembra non essercene per nessuno. E dopo 4 set di battaglia può cominciare la festa.

Perugia: una stagione dominata Lorenzetti nella storia Lucchetta esalta il gruppo Perugia

Perugia: una stagione dominata

Definire stagione vincente quella di Perugia può sembrare addirittura riduttivo. La Sir ha vinto praticamente tutto mettendo in bacheca non solo il secondo scudetto della sua storia (dopo il primo vinto nella stagione 2017/2018) ma anche la Coppa Italia, la Supercoppa e il Mondiale per club. I tanti impegni stagionali hanno pesato probabilmente sulla regular season che Perugia ha chiuso al secondo posto ma nei playoff, la squadra di Lorenzetti è salita di livello e ha travolto tutti gli avversari che si è trovata di fronte.

Lorenzetti nella storia

Il successo di Perugia è quello di un gruppo coeso e capace di esaltare il talento dei singoli ma la firma principale è quella di Angelo Lorenzetti. Per il tecnico si tratta del quinto della sua carriera, il secondo di fila dopo quello conquistato a Trento nella scorsa stagione. Ma di record ne arrivano tanti per uno dei migliori allenatori italiani: è il primo tecnico della storia della SuperLega a vincere lo scudetto in quattro città diverse (Modena, Piacenza, Trento e Perugia in questa stagione).

Lucchetta esalta il gruppo Perugia

Dai microfoni Rai arrivano gli applausi di Andrea Lucchetta che ha commentato il match decisivo per lo scudetto: “E’ una vittoria meritata, grazie a una formazione ridisegnata e rinvigorita, plasmata da Lorenzetti. Le risorse umane sono molto importanti, ma tanto di cappello a Simone Giannelli (che ha conquistato anche il titolo di MVP, ndr) che ha gestito questa finale scudetto e questa stagione come ci ha sempre abituato, da fuoriclasse”.

Fabio Vullo invece mette l’accento sulla prestazione di Leon, uomo determinanti nelle finali scudetto: “Dal punto di vista individuale Leon ha dato un contributo importante alla squadra. Dopo l’operazione della scorsa stagione ha avuto momenti difficili ma si è fatto trovare pronto al momento giusto. E’ stato bravo Lorenzetti a gestire le sue forze e a inserirlo in squadra senza rovinare gli equilibri che si erano creati”.