Il gol di Finotto al 6′ regala la promozione in Serie B alla Carrarese, che sale nel campionato cadetto dopo 76 anni. La squadra di Calabro dopo lo 0-0 dell’andata supera di misura il Vicenza, vince la finale playoff e si aggiunge così al Cesena, Mantova e Juve Stabia, vincenti dei rispettivi gironi di Serie C.

Finale playoff Serie C, Carrarese-Vicenza: il racconto Top e flop della Carrarese Top e flop del Vicenza Carrarese-Vicenza 1-0, il tabellino

Finale playoff Serie C, Carrarese-Vicenza: il racconto

La Carrarese approccia bene al match e dopo appena sei minuti passa in vantaggio con Finotto che di testa insacca su assist di Zanon, dagli sviluppi di una punizione battuta velocemente. Il Vicenza non riesce a sfondare la difesa di casa, molto solida, e si affida ai tiri da fuori, prima con Della Morte e poi con Talarico. La prima mezz’ora di gioco viaggia a ritmi molto bassi, con poche occasioni da rete e molti duelli in campo. Al 40′ Finotto cestina l’occasione per il raddoppio: l’attaccante, dopo un tiro di Panico deviato, si trova il pallone sui sui piedi, ma Confente lo ipnotizza.

Piccola nota di colore, con due presenze d’onore in tribuna: Collina e Zaniolo. Nella ripresa la gara non si accende con le due squadre che si annullano tatticamente. Al 75′ Greco spreca una grande occasione in ripartenza, con il giocatore che viene rimontato al momento del tiro e a campo aperto. Passano pochi secondi e Schiavi sfiora un eurogol con un tiro forte e preciso dai trenta metri, che per poco non va in rete. I toscani resistono e dopo il triplice fischio volano in Serie B.

CLICCA QUI PER LE AZIONI SALIENTI DEL MATCH

Top e flop della Carrarese

Finotto 7: La sua aura in campo emerge così tanto da sembrare un misto tra Goku e Ibrahimovic. Come al solito mette la firma nel capolavoro promozione, Zanon 7: Mette la quinta e non va mai fuori giri: accelera, difende, attacca, tutto con la stessa rapidità. Regala a Finotto l’assist per il gol vittoria. Palmieri 6.5: Come il filo del pendolo scandisce il tempo della squadra ed è sempre puntuale. Schiavi 6.5: Alcune volte sembra indossare il visore Vr e serve palloni impercettibili. In campo lascia le impronte e quando si accende i pericoli sono dietro l’angolo.

Top e flop del Vicenza

Della Morte 6.5: “Da soli non si vincono le guerre” e così è stato. Prova a far male alla difesa avversaria, ma nessuno lo accompagna. Greco 5.5: Non riesce a stare al passo dei centrocampisti della Carrarese e se li fa sfuggire come un bimbo che gioca a nascondino. Cuomo 5.5: Rimbalza addosso alla supremazia di Finotto, che lo manda ko in soli 45 minuti. Nel secondo tempo non si presenta e sventola subito bandiera bianca. Ferrari 5: È il grande assente del match. Non riesce ad incidere e gironzola per il campo senza trovare una meta.

Carrarese-Vicenza 1-0, il tabellino

RETI: Finotto 6′

CARRARESE (3-4-2-1): Bleve; Illanes, Di Gennaro, Imperiale; Zanon (Belloni 77′), Schiavi, Capezzi (Della Latta 46′), Cicconi; Panico (Giannetti 78′), Palmieri (Zuelli 58′); Finotto (Morosini 89′). A disp: Tampucci, Mazzini, Cerretelli, Grassini, Coppolaro, Capello, Boli, Di Matteo. All.: Calabro

VICENZA (3-5-2): Confente; Laezza, Cuomo (Pellegrini 46′), Sandon; De Col, Talarico (Delle Monache 65′), Rossi (Lattanzio 88′), Greco, Costa; Della Morte, Ferrari (Tronchin 80′). A disp. Gallo, Massolo, Delle Monache, Busato, Mogentale, Fantoni, Conzato. All.: Vecchi

ARBITRO: Mario Perri della sezione di Roma 1, coadiuvato dagli assistenti Lorenzo Giuggioli e Mattia Regattieri.

AMMONIZIONI: Della Latta, Talarico, Rossi, Delle Monache, Cicconi