Da sei anni per tutti o quasi, nonostante la grande stima di cui ha sempre goduto e di cui gode tuttora, è “l’arbitro con un bidone di immondizia al posto del cuore”, come lo appellò Gigi Buffon nel 2018 per il rigore concesso al 90’ al Real Madrid in Champions che costò l’eliminazione alla Juve. L’Uefa ha designato l’inglese Michael Oliver, 38 anni, internazionale da dodici anni, che ha già arbitrato in Mondiali ed Europei, ed è già stato inserito nella rosa dei fischietti anche per il prossimo Europeo, per la semifinale di andata di Conference League tra Fiorentina e Brugge ma come se l’è cavata ieri il fischietto inglese al Franchi?

I precedenti di Oliver con Fiorentina e Brugge L’arbitro ha ammonito 4 giocatori e ne ha espulso uno Fiorentina-Brugge, i casi da moviola

I precedenti di Oliver con Fiorentina e Brugge

Due sono i precedenti stagionali del fischietto inglese contro formazioni italiane: Real-Sociedad-Inter dei gironi di Champions e Atalanta-Sporting dei gironi di Europa League, entrambe finite per 1-1. In carriera aveva arbitrato soltato una volta la Fiorentina nella sconfitta ai gironi di Europa League 15/16 contro il Basilea. Contro squadre Italiane il bilancio è di 14 partite arbitrate e 6 vittorie.

L’arbitro ha ammonito 4 giocatori e ne ha espulso uno

Coadiuvato dagli assistenti Burt e Cook, con IV uomo Madley, al Var Kavanagh e all’AVar Gillett, l’arbitro ha ammonito 4 giocatori: 36′ González (F), 59′ Onyedika (B), 70′ Martínez Quarta (F), 85′ Jackers (B). Espulsi: 61′ Onyedika (B) per doppia ammonizione. Recupero: 5′, 5′

Fiorentina-Brugge, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Al 13′ carambola in area della Fiorentina. la palla incoccia sulla mano, leggermente larga, di Biraghi: dopo lungo check al Var l’arbitro viene richiamato all’on field review e assegna un rigore discutibile. Non è proprio come il caso di Buffon in Real-Juve ma resta uno sgarbo a un club italiano. Al 36′ primo ammonito della gara Nico Gonzalez che interviene in modo irruento su Meijer.Al 59′ giallo per Onyedika tra gli ospiti per un intervento irregolare su Belotti che era ripartito bene. subito dopo doppio giallo in 3 minuti sempre per Onyedika. Il centrocampista prende il primo per una gomitata a Belotti, poi stende Beltran e protesta. Non aveva capito di aver ricevuto il primo cartellino. All’84’ giallo per il portiere del Brugge Jackers che nonostante le continue sollecitazioni di Oliver ritarda la ripresa del gioco. inutile perché allo scadere arriva il gol viola del 3-2 in Fiorentina-Brugge.