Al Velodrome l’Atalanta esce con un pareggio sofferto ma con la possibilità di giocarsi tutto davanti al proprio pubblico. Insomma, il bicchiere della Dea resta mezzo pieno nonostante un Marsiglia tecnicamente all’altezza della situazione e pericoloso in diverse circostanze. Dopo la semina per Gasperini e i suoi è arrivato il momento di vedere il raccolto. Tra Europa League e Coppa Italia c’è voglia di alzare trofei tra gli orobici, carichi per questo elettrizzante finale di stagione

Il rammarico del Gasp: “Potevamo fare di più” Kolasinac out, un bel guaio per i nerazzurri Scamacca e la squadra: “Siamo ancora vivi”

Il rammarico del Gasp: “Potevamo fare di più”

Si è abituato bene, nel tempo, Gian Piero Gasperini. Che infatti si aspettava qualcosa in più dalla sua squadra anche se le pressioni erano davvero tante. “Scamacca ha fatto una grande giocata sul gol, ma me ne aspettavo qualcuna in più, in questo tipo di partite sarà fondamentale a Bergamo riproporre più queste situazioni di questo tipo, stasera abbiamo dovuto soffrire soprattutto in attacco ma questo è un risultato importante, su questo campo hanno perso solo col PSG”.

Kolasinac out, un bel guaio per i nerazzurri

L’infortunio di Kolasinac ha guastato non poco i piani della Dea: “Per noi è stata una grande perdita, abbiamo dovuto adattare de Roon e meno sostituzioni nel finale. Per noi è un brutto infortunio, vedremo per quanto ce lo toglie, dietro però sono stati bravissimi a limitare le loro sfuriate” ha raccontato il Gasp a fine gara. Il tecnico dei nerazzurri non si fida del Marsiglia: “E’ arrivato in semifinale quindi vuol dire che ha fatto bene anche fuori casa. I risultati non sono stati all’altezza di quelli in casa ma questa è una buona squadra con dei valori anche sul piano fisico. Dobbiamo fare una grande partita, abbiamo una grande opportunità, chiaro che a questo punto vogliamo andare in finale“.

Scamacca e la squadra: “Siamo ancora vivi”

Gianluca Scamacca è in uno straordinario momento di forma. E nella finale ci crede eccome: “E’ un pareggio importante, perché ci tiene vivi per il ritorno. Il mio ruolo? Cerco sempre di aiutare la squadra, bravi i miei compagni a mettermi nelle condizioni di segnare. Marsiglia fuori casa? Non va sottovaluto nulla, è una semifinale e vediamo come succederà. Finale? E’ normale che ci pensiamo, abbiamo ancora 90′ e dobbiamo dare tutto in quella partita