Classe ’91, Feliciani, scelto da Rocchi per Genoa-Lazio, ha iniziato ad arbitrare nel 2006 ed è arrivato nel campionato di Serie D nel 2014. È stato promosso in Lega Pro nel 2015 mentre il debutto in massima serie arriva il 5 novembre 2022 nella sfida tra Empoli e Sassuolo (1-0 per i toscani). In stagione aveva già diretto 10 gare di Serie A (Roma-Salernitana 2-2, Atalanta-Cagliari 2-0, Torino-Verona 0-0, Juventus-Verona 1-0, Atalanta-Salernitana 4-1, Lazio-Frosinone 3-1, Empoli-Genoa 0-0, Fiorentina-Frosinone 5-1, Genoa-Monza 2-3) e 4 di Serie B (Lecco-Catanzaro 3-4, Feralpisalò-Cittadella 0-1, Sampdoria-Parma 0-3, Lecco-Como 0-3, Bologna-Salernitana 3-0). Vediamo come se l’è cavata ieri a Marassi.

Clicca qui per gli highlights di Genoa-Lazio

I precedenti di Feliciani con Genoa e Lazio L’arbitro ha ammonito tre giocatori Genoa-Lazio, i casi da moviola

I precedenti di Feliciani con Genoa e Lazio

E’ stato il secondo incrocio per Feliciani con i biancocelesti dopo la vittoria casalinga sul Frosinone del dicembre scorso, quarto invece con i rossoblù: il bilancio era di un pareggio e due sconfitte.

L’arbitro ha ammonito tre giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Zingarelli e Scarpa con IV Ufficiale Marinelli, al VAR Abisso e all’ AVAR La Penna, l’arbitro ha ammonito tre giocatori di cui due biancocelesti: Casale (L), Cataldi (L), Vogliacco (G)

Genoa-Lazio, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Al 16′ Casale colpisce il suo avversario e riceve meritatamente un cartellino giallo dopo un brutto contrasto. Al 66’ regolare il gol di Luis Alberto ma singolare la sua esultanza: “Grazie per avermi aspettato”. Queste le parole, che il fantasista ha detto a Pedro subito dopo aver segnato il gol del momentaneo 0-1. L’ex Barcellona stava per prendere il posto in campo del Mago. All’85’ caos nell’area di rigore della Lazio: Feliciani lascia proseguire prima di segnalare il fallo su Mandas. All’86’ ammonito per proteste Cataldi e un minuto dopo ammonito anche Vogliacco (dalla panchina), sempre per proteste. Nel complesso Feliciani, che forse poteva ammonire qualche giocatore in più visto che da inizio ripresa la gara si è fatta più fallosa, ha comunque tenuto sempre in pugno Genoa-Lazio.