I grandi giocatori sono grandi non soltanto per le gesta compiute durante una partita, ma anche e soprattutto per tutto quanto c’è intorno al calcio giocato. Tra gli appartenenti a questa categoria c’è senza dubbio Jude Bellingham, inglese del Real Madrid, che prima del match amichevole contro il Belgio ha compiuto un bel gesto sottolineato da tutto il popolo del web.

Il bel gesto di Bellingham Bellingham, non è la prima volta Bellingham, il web italiano si scatena

Il bel gesto di Bellingham

All’ingresso in campo delle squadre, il centrocampista era in compagnia di una “mascotte”, un ragazzino sulla sedia a rotelle: e su Londra (sai che novità) pioveva e faceva freddo. Durante il consueto inno, Bellingham si è accorto che il ragazzino aveva freddo, e lo ha coperto con la sua giacca. Un gesto semplice, spontaneo, eppure profondo. Inoltre, il centrocampista del Real Madrid non è nuovo a cose del genere.

Bellingham, non è la prima volta

A inizio gennaio, infatti, in occasione della sfida tra Arandina e Real Madrid in Coppa del Re, gara vinta per 3-1 dalla squadra di Ancelotti, l’ex Borussia Dortmund ha notato un raccattapalle visibilmente infreddolito e, senza pensarci due volte, gli ha ceduto la sua coperta. Per la cronaca: al 95′ Bellingham, servito da Maddison, con un diagonale rasoterra nell’angolino ha evitato la sconfitta alla Nazionale di Southgate. Fuoriclasse prima, durante e dopo la partita.

Bellingham, il web italiano si scatena

Un gesto che è stato sottolineato ampiamente dai tifosi italiani, in particolare all’indomani della sentenza sul caso Acerbi-Juan Jesus che ha lasciato l’amaro in bocca a molti, in Italia. Come sottolinea Fabio: “…e poi in un’altro paese c’è Acerbi e signora. Evviva il football!”. Mentre Salvatore aggiunge: “Che bello vedere questi gesti, avete rotto i gambassisi per il caso Jesus per settimane”. Mirko invece va controcorrente: “Vi meravigliate per un gesto che dovrebbe essere la normalità… Mah”. E Luca mette il dito nella piaga. “Stile Acerbi………..ah no, scusate. Complimenti a Bellingham, meno ad Acerbi”.

Inghilterra-Belgio, Bellingham sempre decisivo