“Il Milan è di nostra proprietà al 99,93%”. Inizia così la nota con cui RedBird risponde all’inchiesta aperta dalla Procura della Repubblica di Milano, che vuole vederci chiaro sull’operazione che ha portato la cessione della società rossonera alla società di Gerry Cardinale da parte del fondo Elliott.

Inchiesta Milan, il comunicato di RedBird sulla proprietà del club RedBird e i passaggi dell’acquisto del Milan da Elliott Milan, RedBird non cerca partner Europa League, Pioli si fida del Milan contro lo Slavia Praga

Inchiesta Milan, il comunicato di RedBird sulla proprietà del club

In attesa di conferire direttamente con gli inquirenti, RedBird denuncia stupore per l’inchiesta avviata dalla Procura della Repubblica di Milano circa la cessione del Milan da parte del fondo Elliott alla società presieduta da Gerry Cardinale. RedBird prova a fare chiarezza con un comunicato stampa che si aggiunge a quello di Elliott e dello stesso AC Milan: il primo messaggio è che non ci sono dubbi sulla proprietà del club rossonero. “RedBird Fund IV e i suoi sottoscrittori possiedono il 99,93% di AC Milan – si legge nella nota -; il restante 0,07 è in mano a singoli azionisti italiani tifosi di lunga data del Club. L’idea che RedBird non possieda e non controlli l’AC Milan è assolutamente falsa ed è contraddetta da tutte le prove e i fatti, compresi quelli che presumibilmente sono alla base dell’indagine”.

RedBird e i passaggi dell’acquisto del Milan da Elliott

Nel suo comunicato, RedBird aggiunge anche alcuni dettagli per provare a fare luce sull’operazione di acquisto del Milan dal fondo Elliott. “Quando abbiamo assunto il controllo del Club dopo il closing – continua la nota della società di Cardinale -, Elliott ha fornito un prestito a RedBird con scadenza a tre anni e nessun diritto di voto”.

Milan, RedBird non cerca partner

In chiusura al comunicato, RedBird spiega di non essere in cerca di alcun partner con cui condividere la proprietà del Milan e che il suo obiettivo è rilanciare la società rossonera a livello nazionale e internazionale. “Il nostro obiettivo è riportare il Milan ai vertici della Serie A e del calcio europeo – conclude la nota – tutto il resto toglie tempo al raggiungimento di questo obiettivo. Non sono in corso discussioni con alcun investitore che potrebbe esercitare un controllo sul Club. RedBird è il proprietario di controllo di AC Milan e tale rimarrà”.

Europa League, Pioli si fida del Milan contro lo Slavia Praga

Intanto domani il Milan tornerà in campo contro lo Slavia Praga nel ritorno degli ottavi di Europa League, forte del 4-2 ottenuto all’andata. In conferenza stampa Stefano Pioli si dice sicuro che la squadra non risentirà degli eventi delle ultime 24 ore. “Attorno a noi abbiamo visto serenità, tanta serenità e ci siamo concentrati sul campo per affrontare al meglio la partita di domani – le parole del tecnico – Non c’è il rischio di sottovalutare la partita. Abbiamo un discreto vantaggio con una prestazione di determinazione e qualità. Loro sono abituati ad attaccare tanto, con intensità, ma questo vuol dire provare a trovare più spazi”.