L’Inter saluta il secondo presidente più vincente della sua storia. Cala il sipario sull’avventura di Suning, cala il sipario su Zhang, che ha arricchito la bacheca del club nerazzurro con sette trofei durante la sua era. Tocca a Oaktree, intanto fioccano le reazioni soprattutto da parte di chi – come Massimo Moratti ed Ernesto Pellegrini – l’Inter la conosce benissimo essendone stato al timone.

Fine dell’era Suning, le parole di Massimo Moratti Inter a Oaktree, il voto di Moratti all’operato di Zhang L’ex presidente Pellegrini fiducioso sul futuro dell’Inter Web in tilt: le reazioni social dei tifosi all’addio di Zhang

Fine dell’era Suning, le parole di Massimo Moratti

Cuore nerazzurro ed ex presidente rimasto nel cuore dei tifosi soprattutto per il triplete messo a segno nella storica stagione 2009/10, Massimo Moratti si è espresso così a LaPresse: “Mi dispiace tantissimo. Ho stima di Zhang che ha fatto bene vincendo due scudetti e anche un sacco di trofei”. Epilogo amaro, quello di Suning, subito dopo la conquista della seconda stella. “I soldi non li ha spesi per i fatti suoi, purtroppo non è riuscito a coprire i debiti creati per l’Inter. Dispiace che sia finita in questo modo”.

Inter a Oaktree, il voto di Moratti all’operato di Zhang

Moratti rivela di aver sentito Zhang neppure tanto tempo fa. “Ci siamo sentiti di recente ma non abbiamo toccato quest’argomento. Speravo riuscisse a tenere l’Inter”. Al giornalista Pasquale Guarro, come scritto su X, ha anche assegnato un voto decisamente positivo all’esperienza nerazzurro dell’ormai ex proprietà cinese. “Da interista gli dico grazie, è stato un bravo presidente. Dovessi dargli un voto gli darei 8 in pagella. Mi auguro che Oaktree abbia il suo stesso senso di protezione nei confronti dell’Inter”.

L’ex presidente Pellegrini fiducioso sul futuro dell’Inter

La vena nostalgica di Ernesto Pellegrini, presidente dell’Inter dal 1984 al 1995. “Fino a qualche anno le proprietà di Inter e Milan erano nelle mani di due imprenditori italiani, ora ci sono i fondi e non si sa chi siano e cosa facciano. L’epoca del romanticismo è finita” dice. Poi aggiunge che “al tifoso interessa che la squadra vinca, come dimostrato con Zhang che era sparito da molti mesi”. Pellegrini è fiducioso in vista del futuro. “Sì, perché l’Inter è in buone mani: Marotta, Antonello, Ausilio sono tre grandi professionisti che hanno fatto molto bene”.

Web in tilt: le reazioni social dei tifosi all’addio di Zhang

“Anni e anni a lottare contro tutto e tutti. Ci hai riportato sul tetto d’Italia e ai vertici del calcio europeo. Non posso che dirti grazie presidente” commenta su X Luka. “Grazie Pres per questi anni ma è giusto che lasci (anche se non volevi) per il bene dell’Inter” aggiunge Luca. “Grazie di tutto presidente, hai riportato l’Inter a vincere e a competere ovunque! Grazie di tutto Zhang. E adesso vediamo cosa ci riserva il futuro” twitta Michele. E ringraziamenti arrivano anche dalla Curva Nord nerazzurra attraverso un post su Instagram. “La Nord ringrazia il presidente Zhang per il contributo dato alla storia dell’Inter, i grandi successi ottenuti e lo stile degno dei suoi più illustri predecessori – si legge -. Col più profondo auspicio di rivederlo presto allo stadio al fianco dei suoi fratelli interisti, auguriamo a lui ed ai suoi cari tutto il meglio per il prosieguo della propria vita privata e professionale”.