Si concluderà con un patteggiamento il caso dello striscione offensivo nei confronti di Theo Hernandez esibito da Denzel Dumfries dopo il derby che ha dato lo scudetto all’Inter: l’esterno olandese pagherà una multa di 4mila euro.

Inter, Dumfries patteggia per lo striscione contro Theo Hernandez Inter, Dumfries pagherà multa di 4mila euro per il patteggiamento Inter, le scuse di Dumfries per lo striscione contro Theo Hernandez

Inter, Dumfries patteggia per lo striscione contro Theo Hernandez

Accordo raggiunto tra Denzel Dumfries e la Procura federale della Figc per lo striscione offensivo nei confronti di Theo Hernandez esibito dall’esterno olandese dopo la vittoria nel derby tra Inter e Milan, che ha dato aritmeticamente lo scudetto alla squadra nerazzurra. Dumfries ha patteggiato con la Procura, risolvendo la questione con una multa.

Inter, Dumfries pagherà multa di 4mila euro per il patteggiamento

L’ammenda nei confronti di Dumfries ammonta a 4mila euro, la stessa cifra verrà versata dall’Inter. La Procura federale aveva contestato la violazione dell’articolo 4 del Codice di Giustizia Sportiva, che obbliga i tesserati della Figc al rispetto di “lealtà, correttezza e probità in ambito sportivo”. Lo striscione in questione mostrava il milanista Theo Hernadez al guinzaglio dello stesso Dumfries.

Inter, le scuse di Dumfries per lo striscione contro Theo Hernandez

D’altra parte Dumfries aveva già ammesso sui social le proprie responsabilità, chiedendo scusa pubblicamente. “Durante la parata ho alzato uno striscione che mostrava un’immagine inappropriata – aveva scritto il giocatore dell’Inter -. Sono un giocatore che ama la rivalità nel calcio, è una parte cruciale di qualsiasi gioco. Mi rendo conto che alzare lo striscione è stato un errore di giudizio da parte mia, un gesto per niente intelligente”.