Inter prima ma sotto attacco. Mancano ancora un po’ di giorni prima del derby con il Milan ma la vigilia è più accesa che mai. La squadra di Simone Inzaghi sembra avere le mani ben salde sul volante della serie A ma questo non significa che non ci sia grande aspettativa in vista del derby della Madonnina, gara che è sempre molto sentita dai tifosi di entrambe le parti.

Sacchi: “L’inter vince barando” Sacchi: i complimenti a Inzaghi Sacchi: le parole scatenano il putiferio

Sacchi: “L’inter vince barando”

Nel corso della presentazione del libro autobiografico “Il realista visionario”, l’ex tecnico del Milan ed allenatore dell’Italia, Arrigo Sacchi ha parlato anche del momento del calcio italiano e non è mancata quella che è sembrata una chiara stilettata all’Inter: “La tendenza in Italia sta diventando quella di voler arrivare all’obiettivo da furbi, non è giusto. Bisogna uscire da questa situazione altrimenti resteremo sempre in questo stato di crisi. Vincere facendo i debiti significa barare. L’Inter sta barando? Sì”.

Sacchi: i complimenti a Inzaghi

Se l’attacco all’Inter è molto forte, Sacchi prova a indorare la pillola facendo però i complimenti a Simone Inzaghi per il gioco espresso in questa stagione dalla squadra nerazzurra: “Si è evoluto – ha detto l’ex ct della nazionale italiana – E’ cresciuto tantissimo. Credo sia sulla strada giusta. Dispiace solo per quelle partita contro l’Atletico Madrid persa in Champions League. Le squadre spagnole vanno aggredite, a un certo punto si è schierato con sei difensori consegnandosi all’avversario”.

Sacchi: le parole scatenano il putiferio

Arrigo Sacchi è da sempre nel mirino dei tifosi dell’Inter, il suo passato al Milan lo mette immediatamente nella lista dei “rivali”. E ora le sue parole contro i nerazzurri scatenano un vero e proprio putiferio: “Questo scudetto è coerente con i precedenti cartonati e prescritti. Possiamo tranquillamente dire che l’ultimo scudetto pulito fu quello del Trap 40 anni fa”. E sono tanti i tifosi di Milan ma anche della Juve che si schierano a favore del tecnico, del resto proprio qualche giorno fa dall’iniziativa di un gruppo di avvocati tifosi della Juve è nata l’idea di un esposto contro l’Inter e la sua iscrizione al campionato.