Si è conclusa nel peggiore dei modi l’avventura di Max Allegri sulla panchina della Juventus. Ma la sfuriata contro tutto e tutti del post Coppa Italia non cancella la storia. Con i suoi 12 trofei il livornese è uno degli allenatori più vincenti della Signora. E in tanti si sono ricreduti dopo tre anni di critiche anche feroci.

Allegri, dalle critiche a simbolo della juventinità: le reazioni Juventus, confronto Allegri-società: come la pensano i tifosi Non solo i pro-Allegri: c’è chi esulta per il divorzio dal tecnico

Allegri, dalle critiche a simbolo della juventinità: le reazioni

Chiariamolo subito a scanso di equivoci: una larga fetta di tifosi ha esultato alla notizia dell’addio di Allegri in seguito ai fatti successi dopo la finale di Coppa Italia vinta con l’Atalanta. Ma c’è anche chi ha cambiato idea sul mister, che nella sua seconda era ai piedi della Mole si è trovato ad affrontare tempeste d’ogni sorta: dalla rivoluzione societaria alla penalizzazione, dall’esclusione dalle coppe europee ai casi Pogba e Fagioli. “Grazie Max. Tre anni complicati dove è successo di tutto. Ma ci hai sempre messo la faccia per noi, per la Juve. In bocca al lupo Max, gobbo vero” ha scritto Michele Negroni, membro degli Autogol, su Facebook commentando l’annuncio del club del cambio in panchina. E in tanti si sono allineati, visto che ha ottenuto più di 5.500 i like.

Juventus, confronto Allegri-società: come la pensano i tifosi

Perché Allegri è oggi considerato uno juventino vero? Perché da comandante di una nave in tempesta non ha mai abbandonato i suoi marinai. Racchiude tutto il commento di Rocco: “Mi sono sentito più rappresentato da lui, che dai “signori” in tribuna col sangue blu. Grazie di tutto Max”. Sulla stessa lunghezza d’onda Daniele: “Ci hai fatto esaltare, ci hai fatto dannare e bestemmiare allo stesso modo. Tutti si potrà dire su di te. Sei stato negli ultimi anni un uomo solo al comando. Grazie Max, tu sei molto più juventino di questa misera proprietà”. “L’unico che ci ha sempre messo la faccia e sicuro l’unico gobbo vero di questa società” aggiunge Vittorio. “Grazie Max, in questi tre anni ti hanno lasciato solo a gestire i loro danni, poi belli come il sole appaiono in finale. Delusa e molto preoccupata per la nostra Juventus. Aggiungo che a me Giuntoli non mi piace per niente” chiosa Tiziana.

Non solo i pro-Allegri: c’è chi esulta per il divorzio dal tecnico

Tifosi spaccati, com’era ovvio che fosse. Anche perché nell’arco della sua seconda parentesi alla Juventus le critiche sono state piuttosto veementi, soprattutto per il gioco espresso dalla squadra. “Se fosse stato gobbo vero se ne sarebbe andato già da tempo, come fece Lippi, ma 9 milioni a stagione gli facevano gola” punge Tiberio. Più d’un tifoso esulta scrivendo “alleluia”, mentre ci va giù duro Logan: “Grazie Max, 3 anni complicati dove comunque i tuoi 9 milioni di euro per esprimere un calcio pietoso li hai presi. Grazie Max per aver fatto scappare giocatori del calibro di Ronaldo e Cancelo. Grazie Max per aver fatto vincere squadre come la Salernitana. Grazie Max per non aver portato a casa un cappero di titolo salvo una coppetta schifata praticamente da tutti.Grazie Max per aver svalutato giocatori come Vlahovic e Chiesa”.