C’è chi torna, chi parte e chi resta: il mercato è come un bivio e molti giocatori dovranno scegliere che strada percorrere. In casa Juve la lista dei dubbi è molto fitta con vari calciatori che rientreranno dal prestito e altri che invece faranno solo un semplice pit-stop alla Continassa prima di fare la valigia e andare altrove. Giuntoli ha ripetuto più volte la parola “sostenibilità” dal suo arrivo in bianconero e la scorsa estate ha messo tutto in pratica, rinunciando quasi a fare acquisti.

Juve, il valore dei prestiti Da Soulé a Huijsen, cosa farà la Juve? Juve-Fiorentina, il caso Arthur

Juve, il valore dei prestiti

Quando si manda un giocatore in prestito i pensieri sono sempre due: dargli la possibilità di crescere e di valorizzarsi per poi puntarci in futuro o piazzare un esubero che non si riesce a vendere. È il caso di De Winter, a cui basta collezionare altri pochi minuti per far scattare l’obbligo di riscatto da parte del Genoa, che verserà circa 10 milioni di euro nelle casse bianconere. Lo stesso discorso può essere esteso anche a Pellegrini e Rovella, ma con un anno di ritardo, visto che la cessione a titolo temporaneo è biennale.

Da Soulé a Huijsen, cosa farà la Juve?

Per i giovani il discorso è molto più complesso. Da una parte la Juventus ha intenzione di puntarci per valorizzare così a pieno il loro investimento, dall’altra è pronta ad ascoltare anche offerte di mercato. E gli occhi sono puntati soprattutto su Soulé, che al Frosinone si sta prendendo le luci dei riflettori e anche con l’Argentina U21 ha messo in mostra tutto il suo talento. Alla Continassa potrebbero arrivare proposte irrinunciabili e in quel caso la dirigenza bianconera ha dimostrato negli anni che non se le fa scappare. La cifra? Sopra i 40 milioni di euro. Più complicato capire il futuro di Barrenechea e Kaio Jorge. Per ora la Vecchia Signora ha deciso di attendere.

Qualche chilometro più in là, a Roma, anche Huijsen si sta ritagliando il proprio spazio. Lo spagnolo non ha avuto chance nella formazione di Allegri e ora in giallorosso si sta togliendo qualche soddisfazione. La Juve però sembra avere le idee chiare e al termine del prestito secco, dovrebbe riabbracciare il difensore.

La prossima stagione il club giocherà più competizioni e sicuramente avrà maggiore spazio. Chiaramente, come ogni calciatore, davanti ad un’offerta significativa potrebbe essere ceduto, anche perché rappresenta una plusvalenza pura. Infine Facundo Gonzalez, ora alla Sampdoria, verrà valutato durante il ritiro estivo, ma probabilmente verrà girato a qualche altra squadra.

Juve-Fiorentina, il caso Arthur

Intorno ad Arthur ruotano tante domande, ma una rimbalza in continuazione: cosa farà la Fiorentina? Il brasiliano, dopo una serie di infortuni che hanno rallentato la sua crescita alla Juve, è riuscito a prendersi il centrocampo viola, soprattutto all’inizio della stagione. Poi ha avuto un improvviso tracollo che ha scatenato tanti dubbi nella testa dei dirigenti del club toscano. Vale la pena versare 20 milioni per il riscatto? Sono tanti e il ds Pradè cercherà di sedersi a un tavolo con Giuntoli e il resto del team per cercare di dare una nuova forma alla trattativa. Ma quasi certamente la sua nuova destinazione non sarà Torino.