Sette punti nelle ultime otto partite: il sogno scudetto svanito e l’obiettivo Champions che inizia a essere meno certo. La crisi della Juventus non è solo nei risultati, ma anche nel mood. Come certificato dall’espulsione di Vlahovic col Genoa e dal nervosismo di Allegri in diretta tv. E, proprio in merito al tecnico, spunta la rivelazione di un giocatore.

Alta tensione Juventus: la rivelazione di un calciatore su Allegri Juve, il nervosismo di Allegri dettato dall’incertezza sul futuro? Crisi Juventus, i tifosi si scatenano sui social: Allegri nel mirino

Alta tensione Juventus: la rivelazione di un calciatore su Allegri

Si sperava che l’ultima partita col Genoa fosse quella del rilancio. Così non è stato: 0-0 e rosso a Vlahovic nel recupero. La lite di Allegri col giornalista di Sky Gianfranco Teotino ha fatto il resto. Insomma, nervi a fior di pelle. E spunta un’indiscrezione riguardo al rapporto tra il tecnico e il gruppo. Nel dettaglio, la confidenza di un calciatore della Juventus ad amici rivelata dal Corriere della Sera: “La squadra non è contro l’allenatore e che dopo il ritiro eravamo tutti convinti che avremmo fatto una buona partita”, avrebbe detto. Al contrario, la società è delusa. Principalmente dai giocatori. Ma anche il futuro di Allegri, che ha un altro anno di contratto, è in discussione.

Juve, il nervosismo di Allegri dettato dall’incertezza sul futuro?

Pur essendo legato alla Juventus da un contratto fino al 2025, Allegri non è certo di restare un’altra stagione nel capoluogo piemontese. Che non fosse tutto rose e fiori lo aveva già lasciato intendere a inizio marzo l’agente del tecnico toscano, Giovanni Branchini, a Radio Deejay, quando, in merito al futuro del suo assistito disse: “Con questa proprietà può succedere di tutto”. Secondo La Stampa, il nervosismo di Allegri sarebbe dettato dalla mancanza di confronto e chiarezza con la società. Che, probabilmente, prima di muoversi – anche in chiave mercato – attende di essere certa di partecipare alla prossima edizione della Champions League. Inoltre TuttoSport si sofferma anche sul ruolo di Giuntoli, cui non sarebbe ancora riconosciuta quella autonomia tecnica che gli consentirebbe di incontrare e confermare l’allenatore.

Crisi Juventus, i tifosi si scatenano sui social: Allegri nel mirino

Giuntoli in 9 mesi non ha fatto praticamente mercato. Capo dell’area sportiva in realtà non è (altrimenti mago Max non vorrebbe un confronto con la società). E il suo lavoro consiste in raggruppare frasi di circostanza nelle brevi ed inutili interviste pre partita” scrive su X ‘Radiciprofond3’. “La società esca e dica chiaramente che a fine anno le strade si separeranno. Migliorerà l’umore di Allegri?” commenta Gian1972. In tanti sembrano avere le idee chiare sul tecnico. “Può tornare sul suo divano o nella sua Livorno a fare il conoscitore di calcio” scrive Alex. “Piuttosto preferisco iniziare la stagione con un comodino in panchina” chiosa Andrea.