Anche l’ultima giornata di campionato di Serie A regala sviste ed errori a volontà. Ben due gli incontri falsati dalle indecisioni determinanti dei direttori di gara e dei loro colleghi in Sala Var. Errori in alcuni casi decisivi anche per retrocessioni o piazzamenti europei. Vediamo come si chiude la classifica senza errori arbitrali di Serie A, aggiornata all’ultima giornata: manca ovviamente all’appello il recupero tra Atalanta e Fiorentina.

Arbitri, le ultime due partite falsate Errori arbitrali, ecco tutti i verdetti Serie A, la classifica senza errori arbitrali IL REGOLAMENTO L’Albo d’oro del Campionato di Serie A senza errori arbitrali di Virgilio Sport

Arbitri, le ultime due partite falsate

Le ultime due partite falsate del campionato (sempre ammesso che in Atalanta-Fiorentina fili tutto liscio) sono Cagliari-Fiorentina ed Empoli-Roma. Nella prima l’arbitro Prontera non commette errori rilevanti sugli episodi dubbi (netto il fallo di Di Pardo su Beltran che vale il rigore del 2-3), ma sbaglia a monte, per così dire: cinque di recupero annunciati nella ripresa, infatti, non possono diventare tredici. La partita andava chiusa prima. Falsata pure Empoli-Roma. Niang, autore del gol salvezza per i toscani, andava espulso un minuto prima da Massa. Già ammonito, aveva letteralmente abbattuto Bove con un calcione, ma l’arbitro ha dimenticato di estrarre il secondo giallo.

Errori arbitrali, ecco tutti i verdetti

Quali differenze tra la classifica reale e quella depurata dagli errori e dalle sviste dei fischietti? In realtà non molte. L’Inter avrebbe vinto lo Scudetto comunque e con largo margine davanti al Milan. In terza posizione ci sarebbe stato il Bologna e non la Juve, in attesa del probabile sorpasso dell’Atalanta. Poi Lazio davanti alla Roma e Napoli in Europa a scapito del Torino (ma sempre in attesa del recupero dei viola coi nerazzurri di Gasperini). E in coda? Retrocesse Frosinone, Sassuolo e Salernitana, proprio come nel campionato “vero”.

Serie A, la classifica senza errori arbitrali

Ecco la classifica di Serie A 2023-2024 senza errori arbitrali, aggiornata al netto di tutte le sviste determinanti dei fischietti:

class
reale diff
punti class
virtuale INTER 94 INTER +1 93 MILAN 75 MILAN -2 77 JUVENTUS 71 BOLOGNA -3 71 ATALANTA* 69 ATALANTA* -1 70 BOLOGNA 68 JUVENTUS +2 69 ROMA 63 LAZIO -1 62 LAZIO 61 ROMA +1 62 FIORENTINA* 57 NAPOLI -5 58 TORINO 53 FIORENTINA* +1 56 NAPOLI 53 TORINO -1 54 GENOA 49 GENOA +2 47 MONZA 45 MONZA – 45 VERONA 38 CAGLIARI -3 39 LECCE 38 LECCE -1 39 UDINESE 37 EMPOLI -2 38 CAGLIARI 36 VERONA – 38 EMPOLI 36 UDINESE37 FROSINONE 35 FROSINONE -1 36 SASSUOLO 30 SASSUOLO -4 34 SALERNITANA 17 SALERNITANA +3 14

*1 partita in meno

IL REGOLAMENTO

Questa classifica è stilata sulla base di quello che avviene in campo, in occasione di episodi decisivi e che possono determinare direttamente il risultato, come i gol convalidati o annullati, i rigori concessi o non concessi, un’espulsione esagerata o ingiusta a tanti minuti dalla conclusione del match. Non sono considerate le variabili non direttamente determinanti, come i cartellini gialli, i falli veri o presunti avvenuti nell’azione precedente a quella che ha portato a un gol, un’espulsione contestata in zona Cesarini, ecc. In caso di parità di punti tra due o più squadre, è premiata quella che ha subito più penalizzazioni nell’arco del campionato.

L’Albo d’oro del Campionato di Serie A senza errori arbitrali di Virgilio Sport

Ecco i vincitori dello speciale campionato di Virgilio Sport: in corso la quinta edizione.

2019-20: Inter
2020-21: Inter
2021-22: Milan
2022-23: Napoli
2023-24: Inter

Quando può intervenire il VAR? Ecco il regolamento e il protocollo aggiornato, con tutti i casi.