La polemica di Mourinho continua a far scalpore. L’allenatore della Roma, in seguito alla vittoria contro il Sassuolo che è valso il momentaneo quarto posto in classifica, ha deciso di rivolgersi ai media in lingua portoghese prima ai microfoni di Dazn, dopo in conferenza stampa, come atto di “provocazione” legata all’apertura dell’indagine sul suo conto da parte della Procura Federale dopo le dichiarazioni espresse alla vigilia. A distanza di qualche giorno, il tifoso giallorosso e meteorologo Filippo Thiery ha omaggiato Mou in diretta tv su Rai 3 durante la trasmissione Geo. “Promessa mantenuta”, ha scritto in seguito Thiery tramite un post sul suo profilo “X”.

Filippo Thiery parla in portoghese: il post su X La reazione dei tifosi La difesa del club e la questione rinnovo

Filippo Thiery parla in portoghese: il post su X

Nel corso della trasmissione Geo, in onda su Rai 3, i telespettatori hanno assistito a delle previsioni del meteo piuttosto insolite. Infatti, il meteorologo Filippo Thiery ha voluto omaggiare Josè Mourinho parlando in portoghese. Il grande tifoso della Roma, in seguito, ha pubblicato lo spezzone della diretta su “X” e ha aggiunto: “Ogni promessa è debito. Chiedo umilmente scusa ai lusitani, nella consapevolezza che la combinazione fra la totale ignoranza della lingua e l’inevitabile emozione ha dato risultati ampiamente sotto la soglia della sufficienza, ma quel che contava era l’idea”.

La reazione dei tifosi

Sotto al post del meteorologo Thiery non sono mancati i numerosi commenti da parte dei tifosi giallorossi: “L’hai fatto, non ci posso credere. Il romanismo è una malattia incurabile, ci rende belli”. Un altro ha aggiunto: “Grande! Chissà se avranno capito la dedica..Noi si..Daje Roma, tutti con Josè Mourinho. Successivamente, ha seguito una scia colma di “Sei unico!” e “Che genio!”.

La difesa del club e la questione rinnovo

La protesta scatenata da Josè Mourinho con le dichiarazioni in lingua portoghese è nata in seguito all’apertura del fascicolo da parte della Procura Federale dopo le parole espresse alla vigilia del match con il Sassuolo contro i fischietti Marcenaro e Di Bello. Le indagini sono concluse e ora la Roma avrà cinque giorni di tempo per presentare delle memorie difensive oppure decidere di far interrogare l’allenatore lusitano dal procuratore federale.

Lo Special One non sarà certamente solo ad affrontare questa vicenda, perchè al suo fianco avrà il club giallorosso. Il sostegno è stato reso noto anche dalle parole del general manager Tiago Pinto prima della sfida contro il Sassuolo, dove ha dichiarato: “Adesso basta, nel corso del campionato abbiamo visto allenatori con atteggiamenti molto più brutti e non è successo nulla”.

Ora che si è raggiunta la compattezza tra società e allenatore dopo qualche incomprensione, il discorso sul rinnovo di Josè Mourinho, chiesto ad alta voce anche dall’intera tifoseria, potrebbe essere riaperto. Il contratto è in scadenza a giugno e il futuro dell’allenatore è stato associato anche a una possibile chance in Arabia Saudita.