C’erano tutti gli ingredienti perchè la coda di questo campionato fosse un’occasione di festa per l’Atalanta, dopo la vittoria dell’Europa League e la qualificazione alla Champions. Il ko per 3-2 con la Fiorentina nel recupero di ieri ha solo tolto la soddisfazione del terzo posto (da ‘rubare’ alla Juve) e nulla più ma le parole di Gasperini nel dopo-partita hanno alzato un inatteso polverone.

Le accuse di Gasperini all’Inter Il tecnico dell’Atalanta bastona i tifosi viola Biasin attacca Gasperini ricordando esonero all’Inter La rabbia dei tifosi sul web per Gasperini

Le accuse di Gasperini all’Inter

Era avvelenato il tecnico della Dea ieri e non per la sconfitta con i viola. Alla domanda in conferenza stampa “Come si colma il gap in classifica con l’Inter per lottare con lo Scudetto?”, Gasperini ha replicato: “Un modo è fare un miliardo di debiti facendo contratti incredibili, oppure non vendendo i giocatori migliori e comprando. La terza è guardando quello che sei con ambizione, con la lucidità di capire come va il mondo. Altrimenti sono solo parole che riempiono la bocca”.

Il tecnico dell’Atalanta bastona i tifosi viola

Non pago Gasp ha anche criticato i tifosi della Fiorentina: “Per noi aver alzato un trofeo internazionale è un motivo di orgoglio enorme. Quando vinci di solito, soprattutto in Italia, diventi un po’ antipatico. A Liverpool ci hanno applaudito tutti. In Italia non succede, oggi è stato penoso con i tifosi della Fiorentina. La battaglia sportiva è giusto che ci sia, ma non può esserci sempre la cultura dell’insulto. All’estero non è tutto bello, ma mi piacerebbe se riuscissimo a copiare quello che accade all’estero: tifosi che bevono birre assieme e poi applaudono la squadra avversaria”.

Biasin attacca Gasperini ricordando esonero all’Inter

Ad accendere la miccia delle polemiche è Fabrizio Biasin. La firma del quotidiano Libero attacca su twitter: “Non ha mai superato l’1-3 di Novara. Del resto è comprensibile: dover rinunciare all’Inter non è una cosa semplice”.

La rabbia dei tifosi sul web per Gasperini

Fioccano le reazioni. C’è chi rileva: “1 – fare debiti non è vietato se rispetti la legge e i regolamenti (vedi fpf); 2 – la legge punisce l’insolvenza, non l’indebitamento; 3 – vincere con un grosso indebitamento non è affatto scontato: vedi tanti top club europei, vedi la stessa Juve. 4 – sprecare l’occasione della propria vita può lasciare segni indelebili (vedi quanto successo a Gasperini con l’Inter)” e poi: “Già non lo sopportavo prima, oggi ancora di più. Lo voglio vedere vincere con una squadra diversa dall’Atalanta. Mentre sono certo che l’Atalanta vincerebbe con un altro allenatore”.

Il web è scatenato: “Comunque è un concetto di per sé limitato quello che basta spendere o fare debiti. Il Chelsea in Premier ha speso molto più di tutte le altre società negli ultimi anni, eppure il gap non l’ha in alcun modo limato, anzi” e anche: “Quando ci ha allenato avevamo ancora più debiti ma mi pare non si sia lamentato, si limitava solo a perderle tutte”, oppure: “Ci sono state querele per molto meno… ma negli anni precedenti diceva le stesse cose? Perché c’è chi ha fatto di peggio.. ma lì stava zitto..”.

Migliaia i commenti sui social: “Ci sono persone che non sanno vincere. E Gasperini è una di quelle. Mi vien da dire ex-post che al di là dell’1-3 di Novara gli mancava lo stile che per fare l’allenatore dell’Inter”. C’è anche chi dà ragione al tecnico bergamasco: “Un po’ di ragione c’è l’ha dai… Le prime 3 in campionato hanno debiti importanti. Non c’è bisogno di Gasperini, non siamo tutti scemi” e anche: “Ha detto ciò che pensava e che il 99% dei non interisti pensa” e infine: “Non è simpatico ma ha detto la verità”.

Clicca qui per tutte le ultime notizie dell’Atalanta