Accade anche questo. Durante la giornata di audizioni in Senato per alcuni dei vertici delle società di Serie A, le telecamere hanno immortalato Claudio Lotito abbattuto, con gli occhi chiusi. Quasi appisolato, a osservare il filmato.

Un video che, sulle piattaforme social, è divenuto di culto e ha provocato una quantità di commenti e condivisioni inevitabile, vista l’ilarità provocata dal siparietto che si intuisce anche dal non detto e dalla gestualità dello stesso Lotito.

Senato, Lotito appisolato: la scena virale Il richiamo di De Laurentiis Le richieste per l’industria del calcio

Senato, Lotito appisolato: la scena virale

Con il numero uno della Lazio e senatore, c’erano De Laurentiis, Scaroni, ai dirigenti della Juventus, al presidente del Verona Maurizio Setti e gli altri vertici dei club per discutere della fase che l’industria del calcio sta attraversando e i provvedimenti utili a offrire alcuni soluzioni. temi delicati, e molto controversi, che però sono passati in secondo piano proprio per via del presunto riposo di Lotito, filmato mentre si consumava l’avvenimento divenuto oggetto di confronto sui social.

Proprio dopo un intervento del presidente del Napoli destinato a suscitare la reazione dei club non interessati alla sua proposta, ha replicato il collega del Verona Setti. Un acceso dibattito che non ha destato interesse in Lotito che è parso con gli occhi chiusi quasi assonnato e addirittura dormiente.

Il richiamo di De Laurentiis

De Laurentiis, che stava guardando verso Lotito, non inquadrato, ha percepito la stanchezza di Lotito e lo ha richiamato convinto del colpo di sonno.

Il presidente della Lazio gli ha fatto cenno di essersi ripreso con un ok smentendo di essersi appisolato, e indicando proprio in direzione di Setti. Insomma, una fase provvisoria di scoramento che ha suscitato una certa ilarità in quanti hanno osservato la scena.

[iol_placeholder type=”social_twitter” url=”https://twitter.com/IFTVofficial/status/1793349900727472185?t=UzNAW2J0_ap4kanxAanI4A&s=03″ profile_id=”IFTVofficial” tweet_id=”1793349900727472185″/]

Le richieste per l’industria del calcio

Infatti poi il dibattito si è acceso e la sua posizione si è allineata in alcuni punti a quella esposta da De Laurentiis, con la richiesta di provvedimenti da parte del Governo per un calcio che in Italia è diventato sempre più industriale, rivedendo alcune norme relative a fisco e sponsorizzazioni legate a scommesse.

Quest’ultimo tema molto complesso e che verte, inevitabilmente, sugli effetti perversi legati a ludopatia e mancato controllo.