C’era anche Marco Materazzi nel ricco parterre di ospiti che hanno assistito alla finale di Champions League tra Borussia Dortmund e Real Madrid, giocata ieri sera allo Wembley Stadium di Londra e terminata con il successo per 2-0 dei Blancos di Carlo Ancelotti.

Prima di guardare la partita decisa dai gol di Carvajal al 74′ e Vinicius all’83’, l’ex difensore dell’Inter, campione del mondo con l’Italia nel 2006, ha rilasciato un’intervista a Sky Sport soffermandosi sui temi più caldi ed attuali in casa nerazzurra.

Materazzi: “Vincere lo scudetto in casa del Milan è tanta roba” Materazzi: “Lautaro re di Milano” Stoccata al Milan: le reazioni alle parole di Materazzi

Materazzi: “Vincere lo scudetto in casa del Milan è tanta roba”

Partendo dalla vittoria dello scudetto, Materazzi ha commentato: “Penso che partendo dalla finale persa a Istanbul l’anno scorso si sia tirata fuori tante cose buone. Da lì in poi l’Inter ha inanellato vittorie su vittorie, ha vinto lo scudetto in casa del Milan, che è tanta roba”.

Materazzi: “Lautaro re di Milano”

Materazzi non ha poi nascosto tutta la sua soddisfazione per il prolungamento del contratto di Lautaro Martinez fino al 2029: “Il rinnovo di Lauti è un segnale, è una bella cosa. Lui è ancora un ragazzino, ma è il capitano ed è un po’ il papà di tanti compagni di squadra lì dentro. Guardate come ha aiutato Thuram ad ambientarsi. Lautaro è il vero re di Milano, non ha abbandonato la nave, cosa che hanno fatto altri che non hanno creduto in quello che stava facendo la società”

Stoccata al Milan: le reazioni alle parole di Materazzi

Materazzi non si è poi sottratto a un commento sul cambio di società con la fine dell’era Zhang e l’ingresso in scena di Oaktree: “Un peccato sia finita così, non me lo aspettavo perché non sono dentro queste vicende. So che c’è gente molto preparata, che ha dimostrato negli anni di valere, tipo Marotta, Ausilio, Antonello e tutti quelli che lavorano per portare 75mila persone allo stadio, oltre ai ragazzi; questo non è scontato. Da un lato ringrazio Steven per quello che ha fatto, ha promesso trofei e ne sono arrivati in gran numero. Oaktre, ha dato carta bianca alla gente che sa di calcio e che è già dentro al club, cosa che non è stata fatta dall’altra parte di Milano, per fortuna dell’Inter. Non lo dico con polemica”.

Ma sui social le sue parole hanno scatenato una serie di reazioni. Qualche tifoso del Milan ha addirittura appoggiato Materazzi: “Se tu prendi Materazzi e lo metti a dirigere il Milan con il solo intento di distruggerlo avrebbe fatto meno danni di RedBird in due anni“. Alcuni supporter dell’Inter lo hanno bacchettato: “Materazzi? Stava per lasciarci per il Milan nel 2006 e rimase solo perché vinse il Mondiale e poi chiese di restare”. “Fa l’ultrà nerazzurro quando pure i muri sanno che a gennaio 2006 stava per andare al Milan”. E ancora c’è chi lo ha criticato in generale (“Materazzi è ossessionato dal Milan”) o dichiarandosi scettico sul suo ottimismo: “Materazzi parla per dare aria alla bocca, per l’Inter sarà la stessa solfa del Milan”; “Vai un po’ a vedere cosa ha fatto Oaktree con il Caen”.