Aurelio De Laurentiis non ha più dubbi, Antonio Conte è l’allenatore perfetto per risollevare il Napoli dopo la deludente stagione post-scudetto. La trattativa con il tecnico salentino procede, c’è già un accordo di massima sull’ingaggio e sulla strategia di mercato: il sì potrebbe arrivare se Conte accettasse la cosiddetta “clausola Champions”.

Napoli, De Laurentiis ha scelto Conte Napoli: l’ingaggio di Conte e la clausola Champions Napoli: Kvara, Luis Alberto e Gudmundsson per Conte

Napoli, De Laurentiis ha scelto Conte

Per Aurelio De Laurentiis il Napoli non può più attendere: secondo Repubblica, il presidente del club partenopeo ha rotto definitivamente gli indugi su Antonio Conte, identificato come l’allenatore ideale per far ripartire gli azzurri dopo il flop della stagione post-scudetto. Il salentino costa più degli altri candidati, ma a differenza di Gian Piero Gasperini – probabilmente il preferito in assoluto da ADL – e di Stefano Pioli sarebbe già pronto a programmare il prossimo campionato.

Napoli: l’ingaggio di Conte e la clausola Champions

Repubblica rivela anche l’offerta che il Napoli ha fatto a Conte: ingaggio triennale (fino a giugno 2027 quindi) da 7 milioni di euro più bonus (probabilmente per altri 2 milioni di euro) legati alla qualificazione alla Champions League. Un traguardo che, se mancato, farebbe scattare una clausola rescissoria unilaterale a favore del club: De Laurentiis, insomma, è pronto ad aprire i cordoni della borsa per Conte, ma vuole anche tutelarsi nel caso in cui l’allenatore non raggiunga quello che viene ritenuto l’obiettivo minimo da parte della società. Un obiettivo che, è bene ricordarlo, è assolutamente decisivo per il bilancio del Napoli, club che da anni si regge sugli introiti Uefa e sulle plusvalenze reali realizzate attraverso la valorizzazione dei giocatori.

Napoli: Kvara, Luis Alberto e Gudmundsson per Conte

Secondo Repubblica, il Napoli e Conte starebbero anche già fissando la strategia per il calciomercato estivo. De Laurentiis si sarebbe impegnato a non cedere Kvicha Kvaratskhelia e a ingaggiare almeno un paio di giocatori in grado di aggiungere qualità e personalità all’organico azzurro: oltre ad un nuovo centravanti che dovrà andare a sostituire Victor Osimhen, il Napoli punterebbe su Luis Alberto, in uscita dalla Lazio, e su Albert Gudmundsson, attaccante rivelazione del Genoa. Una mezz’ala, dunque, e un attaccante esterno/seconda punta: da questi nomi l’impressione è che Conte possa insistere sul 4-3-3 come sistema di gioco.