Dopo l’addio certo di Piotr Zielinski e quello altamente probabile di Victor Osimhen, il Napoli potrebbe perdere un’altra fondamentale pedina in vista della prossima stagione. Secondo le indiscrezioni anche Giovanni Di Lorenzo potrebbe dire addio. Il capitano azzurro, infatti, non sarebbe indifferente alle sirene inglesi e starebbe valutando l’addio per tentare l’esperienza in Premier League.

Napoli, esodo possibile Napoli, sirene inglesi per Di Lorenzo Di Lorenzo, la mossa di De Laurentiis

Napoli, esodo possibile

La sbornia scudetto è ormai solo uno sbiadito ricordo. La disastrosa stagione con il tricolore sul petto è scivolata via senza sussulti e senza possibilità di replica, tra una gara senza Osimhen, un cambio in panchina e la difficoltà di mettere in mostra anche solo in minima parte quanto di esaltante e straordinario fatto sotto la guida di Luciano Spalletti appena un anno fa.

In questo anno da incubo, a cui il ko con l’Atalanta ha azzerato pure la speranza di un piazzamento Champions, gli azzurri sono costretti a sommare anche quello che pare essere un vero e proprio esodo. Dopo Zielinski, promesso sposo all’Inter e Osimehn, sempre più lontano da Napoli (destinazione PSG?), si aggiunge nelle ultime ore anche l’indiscrezione che vorrebbe capitan Di Lorenzo riflettere sulla possibilità di cambiare aria.

Napoli, sirene inglesi per Di Lorenzo

Oltre al cambio in panchina praticamente certo – con Vincenzo Italiano in pole e il sogno Antonio Conte sullo sfondo – e quello in dirigenza con l’arrivo di Manna, la rivoluzione della prossima stagione passerà così anche dal campo. A 31 anni da compiere il prossimo 4 agosto, Di Lorenzo potrebbe, infatti, cedere alle lusinghe che arrivano dalla Premier League e chiudere anzitempo la sua storia in azzurro.

In particolare, come rivelato da Il Mattino, nonostante il rinnovo che lo scorso luglio ha prolungato il contratto fino al 2028, il capitano starebbe pensando realmente di salutare al termine della stagione in corso. Alla finestra ci sarebbero, infatti, Aston Villa e, soprattutto, Manchester United. I due club avrebbero anche già sondato il terreno con l’entourage dell’ex Empoli, ricevendo disponibilità a trattare.

Di Lorenzo, la mossa di De Laurentiis

Come al solito, la politica del presidente De Laurentiis resterà anche in questo caso quella di non trattenere giocatori che abbiano manifestato volontà di andare altrove, anche se per il capitano potrebbe essere fatta un’eccezione. Per questo motivo, a marcare il terreno e il futuro di Di Lorenzo, sarà necessariamente il confronto tra il patron e il capitano già in agenda che proverà a mettere nero su bianco le intenzioni del giocatore e del club stesso. Le prossime settimane saranno decisive, ma a Napoli sembra attesa una vera rivoluzione.