Il primo giorno di Napoli: comincia “quasi” ufficialmente l’avventura di Antonio Conte sulla panchina partenopea. Il tecnico infatti proprio questa mattina ha lasciato Torino insieme al direttore sportivo Giovanni Manna ed è arrivato in città, in attesa della presentazione ufficiale davanti a giornalisti e tifosi che segnerà l’inizio del suo percorso napoletano.

Conte: primo assaggio di Napoli La “grana” Di Lorenzo Il messaggio di Kvaratskhelia

Conte: primo assaggio di Napoli

Antonio Conte è sbarcato poco prima delle 11 all’aeroporto di Capodichino dove ha ricevuto la prima accoglienza dei tifosi azzurri che sin dalle prime notizia su un suo possibile arrivo in città erano in stato di fibrillazione. Occhiali da sole, sorriso e qualche foto di rito prima di dirigersi in direzione dell’albergo che lo ospiterà in questi giorni insieme al resto del suo staff. Si tratta solo di un assaggio per prendere contatto con la realtà napoletana e soprattutto con il centro di Castelvolturno e i suoi uffici dove trascorrerà gran parte del tempo.

La “grana” Di Lorenzo

Il lavoro di campo comincerà soltanto tra qualche settimana ma il tecnico pugliese è già impegnato nel risolvere i primi problemi a cominciare dalla situazione legata a capitan Di Lorenzo. Stando a quanto scrive la Gazzetta dello Sport, il tecnico incontrerà il procuratore del giocatore che nel corso delle ultime settimana ha più rivelato la volontà del suo giocatore di lasciare la squadra. Compito di Conte sarà quello di provare a ricucire uno strappo importante tra la società e un giocatore che è stato fondamentale nella vittoria dello scudetto nel 2023.

Il messaggio di Kvaratskhelia

Il mercato deve ancora accendersi come da tradizione quando le estati presentano l’appuntamento Mondiale o come in questa occasione quello Europeo. La permanenza di Victor Osimhen resta in dubbio con il nigeriano che ha più volte dichiarato di essere pronto ad andare via. Conte per vuole fare di tutto per provare a tenersi stretto Khvicha Kvaratskhelia che dal ritiro della nazionale della Georgia manda segnali importanti: “A Napoli sento tanto affetto e questo mi dà anche grande responsabilità. Cerco sempre di lavorare tanto e fare di tutto per rendere felici i miei tifosi. Farò di tutto non solo per i tifosi del Napoli ma anche per quelli della Georgia”. E Antonio Conte già si sfrega le mani.