L’Atalanta paga la notte magica di Anfield con un secondo tempo deludente contro il Verona, che rimonta due reti e strappa un 2-2 che la porta fuori dalla zona retrocessione, a 28 punti con l’Empoli e a +1 sul Frosinone. I nerazzurri salgono a quota 51, a -4 rispetto al 5° posto occupato dalla Roma (entrambe hanno una gara in meno). Dopo la doppietta di Liverpool Scamacca incanta ancora con un gol e un assist, ma Noslin lo imita per l’Hellas. Tra gli altri ottimo De Ketelaere, serataccia per Magnani nella difesa di Baroni.

Atalanta-Verona, la chiave della partita Top e Flop dell’Atalanta Top e Flop del Verona La pagella dell’arbitro Sacchi Atalanta-Verona 2-2: il tabellino

Atalanta-Verona, la chiave della partita

In avvio Baroni si presenta con l’inedito 4-1-4-1 per provare a pressare altissimo l’Atalanta, che però intuisce il pericolo e decide di andare direttamente da Scamacca e De Ketelaere: l’abilità dei due nel proteggere palla e aprire poi il gioco su centrocampisti ed esterni apre praterie alla Dea, che trova due gol in 5 minuti nel primo tempo. Nella ripresa i nerazzurri calano vistosamente in mediana, Baroni arretra Folorunsho nel 4-2-3-1 e l’Hellas ritrova solidità e carattere: la qualità per la rimonta la mette l’asse Noslin–Centonze sulla destra.

Top e Flop dell’Atalanta

Scamacca 7,5 – Da Anfield al Gewiss, continua il momento d’oro del centravanti romano che alla prima palla giocabile sblocca la gara e alla seconda imbecca Ederson per il raddoppio. De Ketelaere 7 – Un po’ rifinitore, un po’ centroboa, ripulisce con la sua tecnica decine di palloni sulla trequarti trasformandosi nella catapulta degli assalti nerazzurri. Esce quando non ne ha più. Ederson 6 – Sia top che flop: nel primo tempo fa legna in mezzo e si butta negli spazi, raccogliendo l’assist di Scamacca per il 6° centro in campionato. Poi crolla nella ripresa e il Verona in mezzo cresce. Carnesecchi 5 – Un paio di ingenuità con i piedi che avrebbero potuto costare care all’Atalanta nel primo tempo, nel secondo tarda un attimo l’uscita e si fa bruciare da Noslin sul 2-2. Holm 5 – La vera nota negativa della serata: poca spinta e tante imprecisioni in appoggio. Nel finale spedisce alle stelle la palla del possibile 3-2.

Top e Flop del Verona

Noslin 7,5 – Pochi palloni dalle sue parti nel primo tempo, ma rispetto agli altri gialloblù ci prova. Nella ripresa i compagni lo assistono e lui ripaga con un assist e la zampata del 2-2 per la 3a rete in serie A. Montipò 7 – Incolpevole sui gol, evita che l’Atalanta chiuda la gara già nel primo tempo con un tuffo spettacolare su tiro di De Ketelaere. Sul 2-2 risponde tre volte presente a Miranchuk, mettendo anche la sua firma sul pareggio. Centonze 6,5 – Lontano dallo stile dei terzini tutto sprint e sovrapposizioni, il francese ex Nantes passeggia con tranquillità fino alla trequarti prima di disegnare parabole morbide che mandano in crisi la difesa bergamasca: sua la rifinitura per il 2-2. Folorunsho 6,5 – Corre tanto ma a vuoto nel primo tempo, nella ripresa trova la posizione per tamponare il movimento di Koopmeiners e torna ad essere il motore della mediana dell’Hellas. Lazovic 6 – Ectoplasma nel primo tempo, riapre la gara con la rasoiata all’angolino del 2-1. Bonazzoli 5 – Cancellato da Hien, quando riesce a vedere palla se ne innamora rallentando la già incerta manovra del Verona. Magnani 4,5 – Resta a guardare Scamacca sull’1-0, non s’intende con Dawidowicz sul raddoppio bergamasco lasciando una voragine sulla trequarti dell’Hellas dove Ederson va a banchettare.

La pagella dell’arbitro Sacchi

Juan Luca Sacchi: Partita senza grandi difficoltà, il direttore di gara di Macerata evita di spezzare il gioco con tanti fischi, ma interviene quando dovuto. Spende bene anche i cartellini. Voto 6.5.

Atalanta-Verona 2-2: il tabellino

Atalanta (3-4-2-1): Carnesecchi; Toloi (dal 18’ s.t. Kolasinac), Hien, Djimsiti; Holm (dal 36’ s.t. Hateboer), Pasalic, Ederson, Ruggeri; De Ketelaere (dal 18’ s.t. Miranchuk), Koopmeiners; Scamacca (dal 18’ s.t. Lookman). A disp. Musso, Rossi, Bakker, Bonfanti, Adopo, Touré. All. Gasperini

Verona (4-1-4-1): Montipò; Centonze (dal 45’ s.t. Tchatchoua), Dawidowicz, Magnani, Cabal; Dani Silva; Noslin, Folorunsho (dal 45’ s.t. Coppola), Suslov (dal 32’ s.t. S. Mitrovic), Lazovic (dal 32’ s.t. Vinagre); Bonazzoli (dal 13’ s.t. Swiderski). A disp. Perilli, Charlys, Belahyane, Tavsan, Henry, M. Chiesa, A. Cissè. All. Baroni

Arbitro: Sacchi di Macerata.

Marcatori: Scamacca (A) al 13’ p.t., Ederson (A) al 18’ p.t., Lazovic (V) all’11’ s.t., Noslin (V) al 15’ s.t.

Note: ammoniti Suslov (V), Dani Silva (V).

Serie A: la classifica completa