Il Venezia supera indenne l’esame dello “Zini”: 0-0 nell’andata della finale playoff di Serie B. I lagunari si sono difesi con ordine dagli assalti della Cremonese, Joronen si è dimostrato un portiere di grande affidabilità disinnescando ogni possibile pericolo. La promozione si deciderà domenica prossima al “Penzo” (ore 20:30) dove Vanoli e Stroppa continueranno la propria sfida nella sfida ripartendo da una situazione di perfetto equilibrio.

Cremonese-Venezia, il racconto del match Cremonese, top e flop Venezia, top e flop Cremonese-Venezia, la pagella dell’arbitro Venezia-Cremonese, quando si gioca il ritorno? Cremonese-Venezia 0-0, il tabellino

Cremonese-Venezia, il racconto del match

Un solo cambio per Stroppa rispetto all’undici iniziale opposto al Catanzaro nel ritorno delle semifinali: Collocolo al posto di Pickel a centrocampo. Anche Vanoli ha variato un solo interprete rispetto a Venezia-Palermo: a sinistra Bjarkason al posto di Zampano.

Gara equilibrata nel primo tempo. Il Venezia ha tenuto bene il campo senza riuscire a rendersi pericoloso, Coda ha impegnato Joronen con un tiro dalla distanza: bravo il portiere ad alzarlo sulla traversa.

Più vivace la ripresa iniziata con una traversa colpita da Pierini al 49’prima di una doppia chance per la Cremonese: Castagnetti conclusione murata e destro di Sernicola disinnescato con la punta delle dita da Joronen. Poi via alla girandola delle sostizuoni prima di un nuovo tentativo di Coda, disinnescato dal solito Joronen. Partita maschia, spigolosa, pressoché inevitabile lo 0-0 finale.

CLICCA QUI PER RIVIVERE LE AZIONI SALIENTI DI CREMONESE-VENEZIA

Cremonese, top e flop

Coda 6.5: Si dà un gran da fare, impegna Joronen con un paio di conclusione velenose delle sue. Non basta per regalare alla Cremonese la vittoria Castagnetti 6.5: Geometrie e qualità di palleggio nella mediana grigiorossa. Sfiora il gol nella ripresa, ma il suo tiro viene murato da una selve di gambe. Buonaiuto 5.5: Si accende a intermittenza, prova a ispirare i compagni e a rendersi pericoloso ma è scarsamente preciso ed efficace. Vazquez 5: Il più atteso e il più deludente. Non riesce a imporre il suo tasso tecnico superiore alle media. Evanescente.

Venezia, top e flop

Joronen 7.5: Chissà se tradotto in italiano alla fine non significhi saracinesca. La Cremonese sbatte contro i suoi guantoni. Reattivo, attento. Su Zannimacchia nella ripresa la più bella delle tante parate di serata. Pierini 6.5: Fa vibrare la traversa con un gran calcio di punizione. L’occasione migliore della serata per il Venezia. Pohjanpalo 5.5: Non riesce a determinare come sa. Ben contenuto dalla difesa della Cremonese. Tessman 5.5: Non riesce a prendere in mano come sa fare il pallino del gioco del Venezia.

Cremonese-Venezia, la pagella dell’arbitro

Cremonese-Venezia è stata arbitrata da Andrea Colombo della sezione di Como. A coadiuvarlo gli assistenti di linea Fabio Preti di Mantova e Giuseppe Perrotti di Campobasso. Quarto ufficiale Ermanno Feliciani di Teramo. Al VAR: Aleandro Di Paolo di Avezzano e Rosario Abisso di Palermo. Pochi episodi complessi da valutare, una direzione di gara lucida. Voto 6.5.

Venezia-Cremonese, quando si gioca il ritorno?

Venezia-Cremonese è in programma domenica 2 giugno alle 20:30. In caso di parità si procederà a disputare i tempi supplementare. Al perdurare della parità andrebbe in Serie A il Venezia, meglio piazzato al termine della stagione regolare.

Cremonese-Venezia 0-0, il tabellino

CREMONESE-VENEZIA 0-0

CREMONESE (3-5-2): Saro; Antov (38′ st Lochoshvili), Ravanelli, Bianchetti; Zanimacchia (38′ st Quagliata), Collocolo, Castagnetti, Buonaiuto (15′ st Pickel), Sernicola; Vazquez (26′ st Tsadjout), Coda (26′ st Ciofani). A disp.: Jungdal, Marrone, Falletti, Tuia, Ghiglione, Abrego, Majer. All.: Stroppa.

VENEZIA (3-5-2): Joronen; Idzes (41′ st Altare), Svoboda, Sverko; Candela, Busio (15′ st Andersen), Tessmann, Lella (31′ st Ellertsson), Bjarkason; Pierini (41′ st Olivieri), Pohjanpalo (15′ st Gytkjaer). A disp.: Slowikowski, Grandi, Zampano, Modolo, Jajalo, Cheryshev, Dembele. All.: Vanoli.

ARBITRO: Colombo di Como.

NOTE: Ammoniti: Collocolo (C), Castagnetti (C). Angoli: 8-5. Recupero tempo: pt 4′, st 4′.