Torino-Atalanta 3-0, festa granata sotto il segno della dura legge dell’ex. A Duvan Zapata bastano 22 minuti per sbloccare la gara dello “Stadio Olimpico Grande Torino”. Dopo anni trascorsi alla corte di Gian Piero Gasperini, il centravanti colombiano finalizza al meglio l’assist di Vlasic, consentendo ai granata di chiudere il primo tempo in vantaggio di una rete. Nella ripresa, la trattenuta su Buongiorno costa cara a Scalvini, che porta al rigore realizzato da Toni Sanabria. Da segnalare anche la buona prestazione di Vanja Milinkovic-Savic, attento nella prima frazione e superlativo su Pasalic nel finale. Poi la ciliegina di Zapata.

Torino-Atalanta, top e flop dei granata Torino-Atalanta, top e flop dei nerazzurri Toro-Atalanta, il tabellino del match

Torino-Atalanta, top e flop dei granata

TOP

Zapata voto 8: Autore del più classico dei gol dell’ex, porta avanti il Toro al minuto 22, punendo Musso. Nel finale c’è spazio anche per la doppietta personale. Vlasic voto 7: Sempre nel vivo del match, tocca tantissimi palloni e si rende costantemente pericoloso nei pressi dell’area avversaria. É suo l’assist per il gol di Duvan Zapata, arricchito da tante giocate di qualità. Si ripete al 95’. Buongiorno voto 6,5: Molto aggressivo nel primo tempo, troppo per il direttore di gara. Eccessivamente falloso ed evidentemente nervoso, ma bravo ad interpretare lo spiritoso Toro. Si guadagna il rigore del 2-0, subendo il fallo di Scalvini.

FLOP

Vojvoda voto 5,5: Poco lucido nella metà campo avversaria. Pensa più alla fase difensiva, con i padroni di casa che tendono a spingere sul versante opposto. Linetty voto 5,5: Ammonizione in avvio per l’ex Sampdoria, costretto a fare il lavoro sporco in mezzo al campo, contro la fisicità del centrocampo bergamasco. Non la sua miglior serata. Ilic voto 5,5: Si vede meno del solito in fase di costruzione, nonostante un buon lavoro senza palla. Il Torino tende a scavalcare i due mediani, andando subito da Vlasic e Sanabria o appoggiandosi su Zapata.

Torino-Atalanta, top e flop dei nerazzurri

TOP

Pasalic voto 6,5: Ingresso positivo del croato, nonostante le difficoltà della gara. Mette a disposizione dei suoi dinamismo e qualità, sfiorando la via della rete nell’ultimo quarto d’ora. Milinkovic-Savic lo ferma sul più bello. Koopmeiners voto 6: Metronomo della Dea in una serata non fortunata per i ragazzi di Gasperini. Detta i tempi di gioco nel cerchio di centrocampo, trovando più volte i compagni sull’esterno. Holm voto 6: Meglio di Hateboer sulla sua corsia di competenza, ma l’andamento dell’incontro non valorizza la prestazione dell’ex Spezia. Sufficiente.

FLOP

Miranchuk voto 5: Anche lui ex di giornata, sente il peso della partita, non contribuendo in maniera concreta alla manovra offensiva degli ospiti. Lookman voto 5: Delusione. Nei primi 45 minuti giocati a Torino, viene divorato dai difensori del Toro, senza mai trovare uno spunto degno di nota. Hateboer voto 5: Tanti errori tecnici e un apporto non all’altezza delle aspettative sulla fascia destra nerazzurra. Gasperini lo sostituisce all’intervallo.

Toro-Atalanta, il tabellino del match

Torino-Atalanta 3-0

Torino (3-5-2): Milinkovic-Savic 6; Tameze, Buongiorno, Rodriguez; Bellanova (dal 90+2’ Djidji), Ilic, Linetty (dall’85’ Linetty), Vlasic, Vojvoda; Sanabria (dall’85’ Karamoh), Zapata. A disposizione: Popa, Gemello, Sazonov, Zima, Gineitis, Soppy, Lazaro, Savva, Seck. All. Juric.

Atalanta (3-4-2-1): Musso; Scalvini, Djimsiti (dal 19’ Bakker), De Roon; Hateboer (dal 46’ Holm), Ederson, Koopmeiners, Ruggeri; Miranchuk (dal 90+1’ Adopo), De Ketelaere (dal 58’ Pasalic); Lookman (dal 46’ Muriel). A disposizione: Carnesecchi, Rossi, Zortea, Kolašinac, Bonfanti, Mendicino, Zappacosta, Cisse. All. Gasperini.

Marcatori: 22′ pt Zapata, 11′ st rig. Sanabria, 50′ st Zapata

Ammoniti: Linetty (T), Scalvini (A), Buongiorno (T), De Roon (A).