Vittoria all’ultimo respiro. La Fiorentina ha vinto 3-2 contro il Bruges nell’andata della semifinale di Conference League in una gara deciso densa di emozioni. In gol Sottil, Vanaken (su calcio di rigore), Belotti, Thiago e Nzola.

Il fedelissimo di Italiano ha evitato un pari beffa: la Viola è stata momentaneamente riacciuffata sul 2-2 in superiorità numerica dopo l’espulsione per somma di ammonizioni Onyedika.

Fiorentina-Bruges, la chiave della partita Fiorentina, le pagelle Bruges, top e flop Fiorentina-Bruges, la pagella dell’arbitro Oliver Il tabellino di Fiorentina-Bruges

Fiorentina-Bruges, la chiave della partita

La capacità della Fiorentina di restare sul pezzo fino alla fine dopo aver dovuto fare i conti con il contraccolpo psicologico determinato dall’aver disperso il vantaggio e l’uomo in più in soli due minuti. Italiano si conferma mago dei cambi. Nzola dentro all’88’ e decisivo al 91′.

RIVIVI IL LIVE DI FIORENTINA-BRUGES

Fiorentina, le pagelle

Terracciano 6: Fa buona guardia su Thiago, spiazzato da Vanaken dal dischetto. Dodô 5.5: Jutglà gli crea più di un grattacapo. Martinez Quarta 6: Spadroneggia nel gioco aereo. Non impeccabile in tandem con Ranieri in occasione del 2-2. Ranieri 5: Thiago è un brutto cliente, contenuto con fortune alterne. Male in occasione del secondo gol del Bruges, legge in maniera errata la situazione. Biraghi 5.5: Sfortunata la deviazione di mano su tiro di Thiago che permette al Bruges di presentarsi dal dischetto con Vanaken. Prova a farsi perdonare con un gran cross per Belotti, che sfiora il 3-1. Arthur 5.5: Fatica a prendere in mano le redini del gioco (25′ st Maxime Lopez 6: Brio e sprint per provare a sfruttare l’uomo in più). Bonaventura 6.5: Impegna Jackers con un tiro favorendone l’errore: è l’origine dell’azione che sfocia nel gol di Belotti. In campo con la solita qualità e personalità (43′ st Barak 6: Subito sul pezzo). Nico Gonzalez 6: Innesca Sottil, che rientra sul destro e scuote la rete con un destro a giro violento. Ci prova un paio di volte: veloce ma impreciso. Beltràn 5: Impalpabile, fatica a incidere e a toccare palloni (25′ st Ikoné 6: Sfiora il gol con un tiro parato da Jackers). Sottil 7: Vince il ballottaggio con Kouamé e realizza il secondo gol stagionale in nove partite di Conference League. Il suo destro a giro è una pennellata d’autore che fa saltare in piedi per la gioia papà Andrea, presente in tribuna. Si fa male a una spalla in avvio di ripresa (7′ st Kouamé 6: Entra col piglio giusto). Belotti 7: Lotta, fa a sportellate, rompe l’incantesimo con un gol da vero bomber: si gira in un fazzoletto e fa secco Jackers. Eccola la gioia del gol che mancava dall’11 febbraio. Sfiora il raddoppio in avvio di ripresa. Esce, dolorante, dopo uno scontro di gioco con Skoras (43′ st Nzola 7.5: Con tenacia spinge con il pallone in fondo alla rete. Gol da vero attaccante. Gol pesantissimo). Italiano (allenatore) 6.5: Dà fiducia a Sottil, che lo premia sbloccando la partita al 5′. Nzola lo ripaga per averlo fortemente voluto a Firenze trovando il gol che fa saltare il banco.

Bruges, top e flop

Thiago 7: Intraprendente, ci prova subito col destro, si procura il calcio di rigore. Il ventinovesimo gol della sua stagione arriva sotto di un gol e di un uomo. Il Brentford non lo ha scelto per caso. Gran diagonale: 2-2. Vanaken 6: Pareggia con il suo undicesimo gol stagionale. Un calcio di rigore non irresistibile, a tratti ciabattato, ma sufficiente per spiazzare Terracciano. Jutglà 5.5: La scuola Barcellona si vede in tante giocate, come il colpo di suola con cui si liberà di Dodô. Tecnica che impensierisce la difesa toscana, ma si divora il 2-2. Jackers 5.5: La sua parata incerta, in bagher, sul tiro di Bonaventura propizia il 2-1 della Fiorentina. Si riscatta con una grande parata su Belotti. Skoras 5: Soffre la velocità di Sottil. Soprattutto nella ripresa prova a contenerlo con le cattive causando l’infortunio alla spalla che costringe il collega a lasciare il campo quasi in lacrime. Onyedika 4: Due gialli in un tre minuti. Ingenuità colossale. Lascia i suoi in dieci uomini dal 61′

Fiorentina-Bruges, la pagella dell’arbitro Oliver

Fiorentina-Club Brugge è stata diretta da Michael Oliver, coadiuvato dagli assistenti di linea Burt e Cook. Quarto ufficiale Madley. Inglesi anche gli arbitri al VAR: Madley e Kavanagh. Buona la gestione dei cartellini. Assegna un rigore al Bruges con l’aiuto del monitor: netto il tocco di mano di Biraghi. Voto 6.

Il tabellino di Fiorentina-Bruges

Il tabellino.

FIORENTINA-BRUGES 32

MARCATORI: pt 5′ Sottil (F), Vanaken 17′ (B, rig.), 37′ Belotti (F); st 18′ Thiago (B), 90’+1’ Nzola (F).

FIORENTINA (4-2-3-1): Terracciano; Dodò, Martinez Quarta, Ranieri, Biraghi; Arthur (70’ Lopez), Bonaventura; Nico Gonzalez, Beltran (70’ Ikone), Sottil (52’ Kouame); Belotti. All: Italiano.

BRUGES (4-2-3-1): Jackers; Sabbe, Spileers, Mechele, Meijer; Odoi, Onyedika; Skoras (65’ Nielsen), Vanaken, Jutglà; Thiago. All: Hayen.

ARBITRO: Oliver (Inghilterra).

NOTE: Espulso al 61′ st Onyedika per somma di ammonizioni. Ammoniti: Nico Gonzalez (F), Onyedika (B), Martinez Quarta (F).