La Fiorentina ritrova il sorriso dopo il dispiacere in Coppa Italia e lo fa con un pokerissimo contro il Sassuolo. Al festival del gol partecipano Sottil, Martinez Quarta, Nico Gonzalez (doppietta) e Barak. La viola aggancia così il Napoli all’ottavo posto, con una partita da recuperare contro l’Atalanta. Notte fonda per i neroverdi a cinque punti dalla zona salvezza.

Fiorentina-Sassuolo, il racconto del match Top e flop della Fiorentina Top e flop del Sassuolo Fiorentina-Sassuolo 5-1, il tabellino

Fiorentina-Sassuolo, il racconto del match

La Fiorentina parte meglio e fa la partita, sfruttando molto gli esterni. Ed è proprio dalla catena di destra che la viola segna il gol del vantaggio: al 17′ Sottil salta un uomo, converge e calcia sul secondo palo. Il Sassuolo non riesce a prendere le misure e Parisi sfiora l’eurogol: il terzino dribbla un avversario e fa partire un sinistro potente che si stampa sulla traversa.

Da una parte all’altra il copione non cambia e questa volta è Ikonè a mettersi in moto, ma Consigli non si fa beffare sul suo palo dopo la sgasata del francese. Gli ospiti nella ripresa partono meglio e si mettono subito in moto con Bajrami, con un tiro deviato, e poi con una volè di Boloca. Risponde subito la Fiorentina con Kouame, che per due volte si trova davanti la porta spalancata, ma è poco cattivo. Al contrario Martinez Quarta è molto più cinico e al 54′ segna la rete del raddoppio.

Passano appena tre minuti e Thorstvedt accorcia le distanze: il centrocampista è bravo ad inserirsi e a battere Christensen. La partita si trasforma in un flipper e dopo pochi secondi Nico Gonzalez di testa cala il tris. La squadra di Ballardini esce dal match e subisce anche il poker di Barak, che colpisce anche un palo, e il quinto gol di Nico Gonzalez. Gli ultimi minuti si trasformano in una passerella, ma a sfilare sono solo i vestiti viola.

CLICCA QUI PER RIVIVERE LE AZIONI SALIENTI DEL MATCH

Top e flop della Fiorentina

Sottil 7: Sulla corsia di destra sembra Verstappen in Formula 1, nessuno lo prende, ci provano ma senza risultati. Realizza il gol del vantaggio e si diverte come un bimbo al parco. Nico Gonzalez 7: Entra e spacca la partita, senza chiedere permesso. Demolisce le poche sicurezze del Sassuolo. Martinez Quarta 7: Ormai è una costante, nella Fiorentina i difensori si trasformano in goleador e l’argentino fa godere i suoi fantallenatori. Parisi 6.5: Gioca come un pittore con la sua tela, dipinge palloni e sfiora un gol da Louvre. Barak 6.5: Spesso finisce nel dimenticatoio come una foto vecchia in una cartella nascosta da mille file. Italiano l’ha riaperta al momento giusto e i ricordi sono stati dolci. Ikonè 5.5: In uno sport senza porte sarebbe tra i migliori. Salta spesso l’uomo, ma nel momento che conta è poco lucido e impreciso. Kouamè 5.5: Non partecipa al festival del gol anche se ne ha l’occasione, spreca tanto, troppo.

Top e flop del Sassuolo

Thorstvedt 6.5: È l’unica nota dolce in uno spartito stonata. Lotta, si inserisce e segna. L’unico a non sventolare bandiera bianca. Volpato 5.5: Sulla destra è troppo timido e fa sembrare Parisi come Marcelo prime. Tressoldi 5: Non gioca sul suo ruolo ed è spesso impacciato. Non attacca mai e non difende bene. Figlio del caos. Ferrari 4.5: Cade a pezzi insieme a tutto il Sassuolo. E se non reagisce neanche il capitano…

Fiorentina-Sassuolo 5-1, il tabellino

Reti: Sottil 17′, Martinez Quarta 54′, Thorstvedt 57′, Nico Gonzalez 58′ e 62′, Barak 62′

FIORENTINA (4-2-3-1): Christensen; Kayode, Quarta (Comuzzo 70′), Ranieri, Parisi; Arthur (Lopez 78′), Duncan; Ikone (Nico Gonzalez 46′), Barak, Sottil (Castrovilli 83′); Kouame (Belotti 70′). A disposizione: Terracciano, Martinelli, Cordeiro, Biraghi, Milenkovic, Bonaventura, Beltran, Infantino, Faraoni. Allenatore: Vincenzo Italiano.

SASSUOLO (4-2-3-1): Consigli; Tressoldi (Missori 64′), Kumbulla, Ferrari, Viti (Bajrami 46′); Obiang (Matheus Henrique 64′), Boloca (Ceide 72′); Volpato (Mulattieri 46′), Thorstvedt, Doig; Pinamonti. A disposizione: Pegolo, Cragno, Pedersen, Erlic, Racic,, Toljan, Lipani. Allenatore: Davide Ballardini.

Arbitro: Sig. Marcenaro di Genova.

Ammoniti: Tressoldi, Martinez Quarta, Thorstvedt

Serie A: la classifica completa