Prosegue il recupero di Fabbri, l’arbitro di Inter-Verona e della gomitata non vista di Bastoni. Tornato in A per Salernitana-Monza un mese dopo i pasticci di San Siro, e poi per Empoli-Bologna era stato mandato in B per il caldissimo derby calabro Cosenza-Catanzaro e ieri è tornato in A per Sassuolo-Udinese. Vediamo come se l’è cavata.

I precedenti di Fabbri con Sassuolo e Udinese L’arbitro ha ammonito tre giocatori Sassuolo-Udinese, i casi da moviola

I precedenti di Fabbri con Sassuolo e Udinese

I precedenti dell’Udinese con il fischietto di Ravenna parlavano di undici incontri arbitrati, per un totale di 4 vittorie, 3 pareggi e 4 sconfitte. L’ultima volta che Fabbri aveva diretto l’Udinese è stata in occasione del match con il Torino del 23 dicembre 2023, terminato 1-1. Con il Sassuolo, invece, erano 12 i precedenti per un totale di 4 vittorie, 5 pareggi e 3 sconfitte.

L’arbitro ha ammonito tre giocatori

Coadiuvato dagli assistenti Del Giovane e Mokhtar con Cosso IV uomo, Abisso al Var e Di Bello all’Avar l’arbitro ha ammonito tre giocatori, compreso Lucca che era diffidato e salterà il prossimo match: Lucca, Bijol (U); Doig (S)

Sassuolo-Udinese, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Al 2’ lancio in profondità per Thauvin che arriva solo davanti a Consigli e prova lo scavetto. Fabbri ferma tutto per fuorigioco dell’attaccante. Corretta la gestione dei cartellini anche se i padroni di casa si sono lamentati più volte: nel primo tempo in particolare, per un fallo in attacco non fischiato che ha portato a una ripartenza bloccata fallosamente con tanto di giallo: Doig ferma la ripartenza di Pereyra: giallo. Protestano però i neroverdi per un fallo netto a inizio azione di Bijol su Pinamonti, al limite del lato corto mancino dell’area di rigore. Il centravanti stava per entrare in area e Bijol era già stato ammonito. Proteste anche nella ripresa per una punizione invertita. Nel complesso Fabbri appena sufficiente.