Per la 38a e ultima giornata della Serie A tornano nel programma di anticipi e posticipi le gare in contemporanea, ma solo per la corsa salvezza: il match della Fiorentina, impegnata in casa del Cagliari, si disputerà giovedì 23 maggio nonostante i viola siano in corsa per la qualificazione alla prossima Conference League. Una scelta che ha scatenato polemiche sul web.

Serie A: Cagliari-Fiorentina in anticipo giovedì 23 maggio Serie A: Fiorentina in anticipo per la finale di Conference Serie A: contemporaneità garantita per la lotta salvezza Contemporaneità: polemiche dei tifosi sulla Fiorentina

Serie A: Cagliari-Fiorentina in anticipo giovedì 23 maggio

La Fiorentina è all’8° posto in classifica con 54 punti e una gara da recuperare (quella con l’Atalanta, fissata per il 2 giugno), il Torino e il Napoli inseguono rispettivamente con 53 e 52 punti. Sono tutte in lotta per la qualificazione alla prossima Conference League, eppure soltanto i match dei granata e degli azzurri si disputeranno in contemporanea nella 38a e ultima giornata di Serie A. Il programma diramato dalla Lega Calcio prevede infatti Cagliari-Fiorentina in anticipo giovedì 23 maggio alle ore 20:45, mentre Atalanta-Torino e Napoli-Lecce si disputeranno domenica 26 maggio, alle ore 18.

Serie A: Fiorentina in anticipo per la finale di Conference

Una scelta, questa, dettata dal fatto che la Fiorentina tornerà in campo il 29 maggio ad Atene per affrontare l’Olympiacos nella finale di Conference League. Per permettere dunque ai viola di usufruire di qualche giorno in più di riposo in visto della gara con la squadra greca, la Lega Calcio ha deciso di anticipare il match di Cagliari, scatenando però le polemiche da parte delle tifoserie delle altre squadre.

Serie A: contemporaneità garantita per la lotta salvezza

Il principio della contemporaneità è invece stato applicato per le gare riguardanti la lotta salvezza: le partite di Empoli (contro la Roma), Udinese (a Frosinone) e Verona (contro l’Inter), ovvero delle tre squadre ancora in lotta per evitare il terzultimo posto e dunque la retrocessione in serie B, sono state tutte programmate per domenica 26 maggio alle ore 20:45. Il Verona, però, scenderà in campo tra poco per la 37a giornata contro la Salernitana: in caso di successo l’Hellas sarebbe salvo e dunque la partita con l’Inter verrebbe anticipata alle ore 18 di domenica.

Contemporaneità: polemiche dei tifosi sulla Fiorentina

“Che bella la contemporaneità”, esulta su X Mousulmano, uno dei tanti tifosi a gioire per lo stesso orario fissato per le gare salvezza, una decisione che trova d’accordo praticamente tutti i supporter di Empoli, Udinese e Verona.

Diverso, invece, il clima attorno alla scelta della Lega di far giocare Cagliari-Fiorentina prima di Atalanta-Torino e Napoli-Lecce. “Manco all’ultima riuscite a conservare la contemporaneità, avete venduto il calcio per due spicci”, protesta Stefano. “Così si falsa la lotta per l’obiettivo”, aggiunge Antonio. “Mica sarebbe stata l’ultima della Fiorentina… – replica ExKappa – il recupero con l’Atalanta… per cui non importa della contemporaneità dato che il Cagliari è salvo”. “Infatti Cagliari-Fiorentina è il danno minore – risponde Alex – il fatto di non aver fatto recuperare Atalanta-Fiorentina prima dell’ultima giornata è stato un errore enorme”.