Allo stadio “Erasmo Iacovone” si gioca la sfida valida per la gara d’andata del primo turno nazionale dei playoff di Lega Pro, che vedrà protagoniste il Taranto di Ezio Capuano e il Vicenza di Stefano Vecchi. Dopo aver eliminato Latina e Picerno, la squadra jonica si prepara ad affrontare la terza forza del girone A, una delle favorite per la vittoria finale per blasone, organico e rendimento registrato in questo 2024.

Calcio d’inizio previsto per le ore 20.30: entriamo nel dettaglio delle probabili formazioni del match, con un occhio a curiosità, numeri e voci dei protagonisti.

Taranto-Vicenza: presentazione, probabili formazioni e regolamento Taranto-Vicenza probabili formazioni Dove vedere Taranto-Vicenza in diretta tv e streaming Capuano prima di Taranto-Vicenza: “Allo Iacovone faticherebbe anche il ManCity”

Taranto-Vicenza: presentazione, probabili formazioni e regolamento

Taranto e Vicenza tornano a sfidarsi a 37 anni dall’ultima volta. L’ultimo precedente, infatti, risale al campionato di Serie B 1986/87, quando la formazione pugliese riuscì ad imporsi di misura grazie ad un’autorete di Bertozzi. Otto, nel complesso, i confronti andati in scena all’ombra dello “Iacovone” fra i rossoblù e il Lane, con i padroni di casa imbattuti contro i veneti, come testimoniano i sei successi e i due pareggi messi a referto.

Oggi, però, è tutta un’altra storia. Si affrontano il Taranto di Capuano, mai domo in panchina e dinanzi a microfoni e telecamere, e il Vicenza di Vecchi, subentrato ad Aimo Diana all’alba del girone di ritorno. È una sfida che supera anche i confini del terreno di gioco, tra le problematiche vissute dal club di Massimo Giove e gli straordinari investimenti del patron Renzo Rosso, leader della Diesel e uno degli uomini più facoltosi d’Italia.

Per gli jonici, al termine del campionato regolare, sono 65 punti all’attivo, 69 sul campo. Il -4 inflitto dal Tribunale Federale Nazionale, a causa di violazioni amministrative registrate nel dicembre 2023, pesa come un macigno. Da un possibile secondo posto alla quinta casella del girone C, con l’obbligo di giocare tutti i turni degli spareggi promozione per provare ad alimentare il sogno Serie B. Un pubblico che si è riavvicinato in maniera sensibile a staff e calciatori, pur rimanendo scettico sulle reali ambizioni della proprietà. Un fattore campo che è risultato decisivo contro Latina e Picerno, alla luce dei due pareggi a reti bianche che hanno spinto il Taranto verso la fase nazionale, grazie ad un miglior piazzamento nella regular season.

All’undici di Capuano, però, non basteranno due 0-0 contro il Vicenza, in virtù della terza posizione conquistata nel girone A dai biancorossi, alle spalle di Padova e Mantova. 71 punti per la compagine veneta, che entra in gioco soltanto adesso in questi playoff. Oggi il primo round allo “Iacovone”, sabato il ritorno in un “Menti” che si preannuncia infuocato, sempre alle ore 20.30. Un’eventuale parità alla fine dei 180 minuti premierebbe i veneti per la migliore classifica.

Taranto-Vicenza probabili formazioni

Capuano, nonostante gli impegni ravvicinati, potrebbe ritrovare i suoi titolarissimi, affidandosi al classico 3-4-3: Kanoute e Bifulco affiancheranno De Marchi in avanti, con Valietti e Ferrara sulle corsie esterne. In mezzo al campo Zonta, ex di turno, e Calvano, mentre saranno Luciani, Miceli ed Enrici a formare il trio difensivo a protezione di capitan Vannucchi.

Retroguardia a tre per il Vicenza di Vecchi, con Golemic al centro del pacchetto arretrato, completato da Cuomo e Laezza. Confente tra i pali. De Col e Costa spingeranno sulle fasce, con Ronaldo e Tronchin a dettare i tempi in mezzo al campo. A supporto del tandem Ferrari-Pellegrini, dovrebbe agire Della Morte.

Ecco le probabili formazioni di Taranto-Vicenza:

TARANTO (3-4-3): Vannucchi; Luciani, Miceli, Enrici; Valietti, Calvano, Zonta, Ferrara; Kanoute, De Marchi, Bifulco. All. E. Capuano VICENZA (3-4-1-2): Confente; Cuomo, Golemic, Laezza; De Col, Tronchin, Ronaldo, Costa; Della Morte; Pellegrini, Ferrari. All. S. Vecchi. Arbitro: Matteo Centi della sezione di Terni. Assistenti: Vittorio Consonni di Treviglio (BG) e Manuel Marchese di Pavia. Quarto Ufficiale: Maria Marotta di Sapri (SA).

Dove vedere Taranto-Vicenza in diretta tv e streaming

La partita Taranto-Vicenza, valevole per l’andata del primo turno della fase nazionale dei playoff, sarà trasmessa in diretta tv in esclusiva sul canale 251 di Sky, per tutti gli abbonati al pacchetto “sport” o “calcio”, con la telecronaca affidata a Biagio Liccardo. La gara sarà visibile live in streaming dalle ore 20.30 su Sky Go e Now, piattaforme a cui è possibile accedere tramite pc, smartphone e tablet. Una volta scaricate gratuitamente le rispettive applicazioni, potrete effettuare facilmente il login, inserendo le credenziali del vostro abbonamento e selezionando la finestra dell’evento di riferimento, per poi godervi i 90 minuti dello “Iacovone”.

Non è prevista diretta tv in chiaro su Rai Sport per quanto concerne Taranto-Vicenza, né all’andata né al ritorno, ma avrete la possibilità di restare aggiornati in tempo reale su risultato, marcatori e tabellino attraverso i canali social ufficiali dei club interessati. Highlights, conferenze stampa e interviste post gara disponibili poco dopo il triplice fischio su Sky e Antenna Sud, official media partner del Taranto Calcio.

Capuano prima di Taranto-Vicenza: “Allo Iacovone faticherebbe anche il ManCity”

Ezio Capuano virale sul web, e non solo. Ormai, non fa più notizia. Il commento del tecnico di Pescopagano, a margine del sorteggio che ha abbinato il suo Taranto al Vicenza di Stefano Vecchi, ha fatto inevitabilmente il giro di social e portali online, complice il coinvolgimento del Manchester City di Pep Guardiola.

“Martedì allo Iacovone faticherebbe anche il Manchester City”, ha detto con un sorriso mister Capuano, intercettato dai microfoni di Antenna Sud. “Sapevo che avremmo preso il Vicenza, la più forte – ha ammesso – ma ce la giocheremo. Non saremo la vittima sacrificale, del resto noi siamo arrivati secondi nel girone C e loro terzi nel girone A. Non partiamo battuti, questo ve lo posso assicurare. Noi ci preoccuperemo di loro, ma anche loro dovranno preoccuparsi”, ha aggiunto l’allenatore rossoblù.

Un chiaro segnale alla squadra e alla città, con una tifoseria che nel primo giorno di prevendita ha bruciato più di 6.000 biglietti in un’ora. L’entusiasmo è palpabile, così come la carica e lo spirito di Eziolino Capuano, abituato alle battaglie e alle imprese impossibili, da “guru” della terza serie. Stavolta, però, sarà necessario gonfiare la rete avversaria per passare il turno.