All’ultimo respiro. La Roma si aggiudica il recupero con l’Udinese con un gol di testa di Cristante al 94′ sugli sviluppi di un corner. Esordio sfortunato per Fabio Cannavaro, che sperava di debuttare con un pareggio. Ma gli ultimi 20′ minuti del match del Bluenergy Stadium, che era stato sospero per il malore di Ndicka, premia la squadra capitolina.

Udinese-Roma: i cambiamenti rispetto a undici giorni fa Svilar e Okoye protagonisti ma la dedide Cristante Udinese-Roma finisce 1-2: come cambia la classifica Il tabellino di Udinese-Roma

Udinese-Roma: i cambiamenti rispetto a undici giorni fa

Rispetto alla gara sospesa al minuto 71′ per il malore accusato da Ndicka, le due squadre tornano al Bluenergy Stadium con delle novità importanti. La principale riguarda la panchina friulana col debutto di Fabio Cannavaro, subentrato al Cioffi, cui è stato fatale il ko col Verona. Dunque, sfida tra campioni del mondo: l’ex difensore, Pallone d’Oro 2006, contro De Rossi. Nella Roma non c’è l’infortunato Lukaku, che era andato a bersaglio al minuto 64′ rispondendo al vantaggio iniziale di Pereyra. In attacco Dybala e Azmoun a supporto di Abraham.

Svilar e Okoye protagonisti ma la dedide Cristante

È la Roma a fare la partita, a provare a scardinare la difesa avversaria nel tentativo di portarsi in vantaggio. Ma il fortino eretto da Cannavaro regge. E l’occasione più pericolosa è proprio bianconera. Minuto 80′: la prima volta che l’Udinese mette il naso nella metà campo capitolina sfiora il vantaggio con un diagonale di Lucca su cui Svilar è semplicemente superlativo. Pochi minuti dopo Perez si addormenta e consegna il pallone a Azmoun: questa volta è Okoye a superarsi. Proprio all’ultimo respiro, quando la partita sembrava ormai finita, arriva il graffio della Roma. Calcio d’angolo di Dybala e colpo di testa vincente di Cristante.

Udinese-Roma finisce 1-2: come cambia la classifica

Con il recupero della partita valevole per la 32a giornata di Serie A la Roma sale a quota 58 punti in classifica, a -4 dal Bologna quarto in classifica. Una vittoria preziosa in chiave Champions, perché l’undici di De Rossi tiene a debita distanza l’Atalanta, che ha una gara in meno, e l’ottima Lazio di Tudor, che ha vinto quattro delle ultime cinque partite portandosi a 52 punti. L’Udinese mastica amaro: i bianconeri restano a 28 insieme al Frosinone: l’incubo retrocessiobe è sempre più reale.

Il tabellino di Udinese-Roma

Udinese (3-5-1-1): Okoye; Perez (91′ Kabasele), Bijol, Kristensen; Ferreira, Samardzic, Walace, Payero, Zemura; Pereyra; Lucca. A disposizione: Silvestri, Padelli, Festy, Zarraga, Success, Davis, Tikvic, Brenner. Allenatore: Fabio Cannavaro

Roma (3-4-2-1): Svilar; Mancini, Smalling (88′ Llorente), Angelino; Karsdorp (93′ El Shaarawy), Cristante, Pellegrini, Spinazzola; Dybala, Azmoun; Abraham. A disposizione: Rui Patricio, Boer, Paredes, Celik, Sanches, Baldanzi, Kristensen, Bove, Zalewski. Allenatore: Daniele De Rossi

Arbitro: Luca Pairetto

Ammoniti: Kamara, Bijol, Payero, Baldanzi, Karsdorp

Marcatori: 23′ Pereyra, 64′ Lukaku, 94′ Cristante