Nè una di più, nè una di meno. La F1 non copia la MotoGP. Le Sprint Race restano 6 nel calendario del Campionato Mondiale 2024 che prenderà il via sul circuito del Shakir in Baharain il 2 marzo, di sabato nel rispetto del Ramadam, e si chiuderà quasi a ridosso del Natale, l’8 dicembre nell’oramai classica location sfarzosa di Abu Dhabi.

Confermate Austria, Austin, Brasile e Qatar, che hanno già ospitato la Sprint Race nel 2023, a queste si aggiungono Cina e Miami che sostituiscono nella turnazione Azerbaijan e Belgio.

Ma il vero mistero, irrisolto almeno nelle comunicazioni ufficiali FIA e Liberty Media in vista del prossimo Mondiale è se ci sarà un cambiamento del format come peraltro chiesto da diversi piloti, primo fra tutti Max Verstappen che pur avendole vinte in massa ne ha in più occasioni sottolineato l’inutilità.

Mondiale F1 2024, il calendario della Sprint Race F1, Campionato Mondiale 2024: il calendario delle Sprin Race F1 Sprint Race: la soddisfazione di Stefano Domenicali Sprint Race: piloti chiedono modifiche al format, arriveranno nel 2024? F1, Campionato Mondiale 2024: il calendario completo

Mondiale F1 2024, il calendario della Sprint Race

Cina, Miami, Austria, Austin, Brasile e Qatar. Saranno sei anche nel 2024 i Gran Premi che saranno preceduti dalla Sprint Race del sabato. Ufficializzato dalla FIA e da Liberty Media il calendario delle “gare brevi” format introdotto dal 2021 e che vede la disputa di un gp veloce articolato su 100km e che da quest’anno ha una qualifica dedicata, al mattino, lo “Shoot out Sprint Race Qualify”.

Si tratterà delle terza volta per Spielberg e San Paolo, della seconda per Austin e Losail mentre sarà la prima volta in assoluto per Miami e soprattutto per Shanghai, dove la F1 tornerà nel 2024 dopo un’assenza di 5 anni causa covid.

F1, Campionato Mondiale 2024: il calendario delle Sprin Race

GP Circuito Data Cina Shanghai Aprile 19-21 Miami Miami Maggio 3-5 Austria Spielberg Giugno 28-30 USA Austin Ottobre 18-20 Brasile Sao Paulo Novembre 1-3 Qatar Lusail Novembre 29 – Dicembre 1

F1 Sprint Race: la soddisfazione di Stefano Domenicali

Nell’annunciare il nuovo calendario delle Sprint Race per il Mondiale di F1 2024 ovvia la soddisfazione del Presidente e CEO di Liberty Media, Stefano Domenicali:

“Sono lieto di annunciare sei entusiasmanti sedi per gli eventi F1 Sprint della prossima stagione, tra cui le novità Cina e Miami, che saranno entrambe fantastiche aggiunte e offriranno grandi corse a tutti i nostri fan in gara e a casa. Sin dalla sua creazione nel 2021, il formato Sprint è stato coerente nel fornire un aumento del pubblico in TV, un intrattenimento più in pista per i fan durante gli eventi e un maggiore coinvolgimento dei fan sulle piattaforme social e digitali, e non vediamo l’ora di partecipare agli entusiasmanti eventi del prossimo anno”.

Sprint Race: piloti chiedono modifiche al format, arriveranno nel 2024?

Tra le altre cose nel comunicato ufficiale diramato dalla FIA sul calendario delle Sprint Race si legge anche che “la F1 Commission ha acconsentito a vagliare eventuali modifiche al format stesso del weekend Sprint. Queste correzioni verranno discusse e valutate nel 2024, in occasione della prima riunione del nuovo anno”.

Un passaggio necessario specie dopo qualche critica di troppo arrivata nel finale di stagione dai protagonisti assoluti della F1, vale a dire i piloti. Chissà se a causa del dominio incontrastato della Red Bull e di Verstappen ma proprio il campione del mondo in carica è stato uno dei primi a lamentarsi del format delle SR con un laconico: “Non sono interessato, non mi piacciono”.

Ma SuperMax non è stato l’unico. Il pilota della Ferrari Carlos Sainz, e poi Sergio Perez e Lando Norris hanno espresso tutti, chi più chi meno, le loro perplessità sulle Sprint Race che finiscono per disturbare, anche in termini di utilizzo delle gomme, il week end di gara, tanto che la stessa Ferrari in Brasile ha preferito correre la SR con gomme usate per privilegiare il GP della domenica.

“Credo che il formato attuale non sia quello giusto né per i piloti, né per le squadre né tantomeno per i tifosi“ ha detto il team principal della Red Bull Christian Horner. Al vaglio dei cervelloni della F1 Commission tante proposte, realistiche e avveniristiche, tra cui la griglia di partenza invertita rispetto alle qualifiche o alla classifica mondiale piloti, una diversa assegnazione dei punti o ancora la creazione di un campionato a parte, solo per le Sprint Race.

F1, Campionato Mondiale 2024: il calendario completo

Data Gran Premio Circuito 02 marzo Bahrain Bahrain 09 Marzo Arabia Saudita Jeddah 24 marzo Australia Melbourne 07 aprile Giappone Suzuka 21 aprile Cina Shanghai 05 maggio Miami Miami 19 maggio Emilia Romagna Imola 26 maggio Monaco Monaco 09 giugno Canada Montreal 23 giugno Spagna Barcellona 30 giugno Austria Spielberg 07 luglio Gran Bretagna Silverstone 21 luglio Ungheria Budapest 28 luglio Belgio Spa-Francorchamps 25 agosto Olanda Zandvoort 01 settembre Italia Monza 15 settembre Azerbaijan Baku 22 settembre Singapore Singapore 20 ottobre Stati Uniti Austin 27 ottobre Messico Città del Messico 03 novembre Brasile Interlagos 23 novembre Las Vegas Las Vegas 01 dicembre Qatar Lusail 08 dicembre Abu Dhabi Abu Dhabi

Tutte le novità del Mondiale 2024 di F1