Il colpo di mercato è stato così dirompente da tracimare i confini della F1, e far parlare di sé pure a mesi dal fatto compiuto e con l’attuale stagione del Mondiale entrata nel vivo. Parliamo dell’approdo di Lewis Hamilton in Ferrari dalla prossima stagione, con il pluricampione che attualmente sta vivacchiando in una Mercedes ufficialmente in crisi mentre Maranello si sta candidando a seria rivale di Red Bull, insidiando il suo strapotere.

L’avvio di stagione terrificante per Mercedes ed Hamilton Wolff assicura su Hamilton: “La sua priorità oggi è la Mercedes” Ralf Schumacher: “Hamilton ha scelto Ferrari per i soldi e il prestigio del marchio” “Sarà interessante vedere come si svilupperà il rapporto con Leclerc”

L’avvio di stagione terrificante per Mercedes ed Hamilton

La scuderia di Brackley ha vissuto un avvio di stagione a tinte horror, con risultati pessimi, solo 6 punti conquistati e una W15 nemmeno lontanamente competitiva (almeno nei tracciati sino ad oggi affrontati) rispetto non tanto alla RB20, ma anche al resto delle principali inseguitrici di Red Bull come McLaren e, soprattutto, Ferrari. Il team principal Toto Wolff, contrariamente a quanto inizialmente programmato, sarà a Suzuka questa settimana per stare vicino alla sua squadra in occasione del GP del Giappone: inizialmente avrebbe dovuto seguire le operazioni da remoto, considerato il fatto che il campionato è lunghissimo e non sempre si potrà garantire la presenza in ogni fine settimana, ma vista la situazione non meno che delicata Wolff ha preferito esserci.

Wolff assicura su Hamilton: “La sua priorità oggi è la Mercedes”

Tornando ad Hamilton, quest’ultimo sta vivendo sulla propria pelle lo stato di crisi di Mercedes, ottenendo magri risultati (se non pessimi vista la sua statura di campione): settimo nel primo appuntamento stagionale in Bahrain, nono in Arabia Saudita e costretto al ritiro in Australia. Il tutto mentre la sua prossima scuderia collezionava podi e vittorie. Ma Wolff in una recente intervista a GQ ha assicurato come il suo pilota non stia guardando al cortile del vicino che sarà la sua prossima casa, pur ritrovandosi tutti in una situazione frustrante “dove non stiamo ottenendo risultati”. “Ma la sua priorità oggi è la Mercedes”, ha affermato il team principal. Anche se il pilota a GQ ha spiegato che pensa già al suo post carriera dopo le corse, puntando al cinema e alla moda.

Ralf Schumacher: “Hamilton ha scelto Ferrari per i soldi e il prestigio del marchio”

Intanto Ralf Schumacher a Marca ha smontato la narrazione di un Hamilton che ha scelto Ferrari perché, ipse dixit ed apertis verbis, correre con le rosse rappresentava il suo sogno. L’ex pilota di F1 ha infatti spiegato:

“Comprendo Lewis, voleva tornare a guadagnare dei soldi veri e guidare per un marchio di sicuro fascino, tale da poter sfruttare la cosa anche dopo la carriera da pilota”.

Poi Schumacher ha sottolineato il fatto che la domanda cruciale da porsi sia questa: quanto è ancora bravo e motivato Hamilton? “Spero venga fatto tutto il possibile per farlo sentire a suo agio – ha proseguito – e farlo diventare il numero 1 della squadra. Ora è nella fase finale della sua carriera, a causa dell’età“.

“Sarà interessante vedere come si svilupperà il rapporto con Leclerc”

E sul rapporto con Charles Leclerc, suo compagno di squadra dal 2025, il tedesco ha illustrato: “Charles ha dei vantaggi, è uno cresciuto in Ferrari e parla un italiano perfetto. Ecco perché sarà interessante vedere come si svilupperà la cosa in squadra. Intanto la vettura è migliorata, nella squadra è tornata la calma e Vasseur sta facendo tutto il possibile per rendere la Ferrari ancora più forte in futuro con nuovi tecnici“.