Clamoroso ribaltone in casa Ducati. E’ successo tutto nel giro di poche ore a ridosso del Gran Premio d’Italia. Sarà Marc Marquez a fare da compagno di scuderia a Francesco Bagnaia il prossimo anno nel team ufficiale Lenovo. Ma non è tutto visto che Jorge Martin sentitosi tradito dai vertici di Borgo Panigale saluterà con tutta probabilità la Desmosedici per approdare in altri lidi su altre moto, Aprilia, Yamaha o Ktm.

MotoGP: dietrofront Ducati: da Martin a Marquez in poche ore

Cambiamento radicale nella situazione che blocca il mercato MotoGP 2025: la Ducati ha oramai sciolto le riserve sul nome del pilota che occuperà il secondo posto nel team ufficiale la prossima stagione al fianco di Pecco Bagnaia. Ma a differenza di quanto si pensava prima del Gran Premio d’Italia non sarà Jorge Martin bensì Marc Marquez. Tutto in poche ore, dalla sera alla mattina se così si può dire il dietrofront di Borgo Panigale.

La settimana scorsa Ducati aveva trasmesso la loro idea agli interessati: Jorge Martín sarebbe entrato nel team ufficiale e Marc Márquez avrebbe avuto un posto nella Prima Pramac. Tuttavia, l’otto volte campione del mondo ha sconvolto i piani di tutti quando in conferenza stampa ha sbottato: “Pramac per me non è un’opzione, sono un uomo con le idee chiare”, riferendosi alla possibilità di passare da un team satellite a un altro prendendo di fatto il posto di Martin.

Così per non perdere il campionissimo di Cervera la Ducati dopo accurate riflessioni dopo il Gran Premio d’Italia avrebbe deciso di cambiare radicalmente idea promuovendo Marc Marquez nel team ufficiale al fianco di Bagnaia e non più Jorge Martin. Manca solo l’ufficialità che dovrebbe arrivare nelle prossime ore se non nei prossimi giorni.

MotoGp, Jorge Martin indiavolato abbandonerà Ducati

Si attende l’ufficialità, ma Ducati ha scelto Marc Marquez come compagno di Bagnaia a partire dal 2025 con un contratto biennale. Una volta informato del dietrofront, Jorge Martín non l’avrebbe presa bene e si è preso qualche giorno di riflessione per vedere il suo futuro.In questo momento per il leader del Mondiale sono aperte le porte di qualsiasi squadra ma difficilmente resterà in Ducati.

Martinator potrebbe andare in Aprilia , nel team ufficiale, al posto di Aleix Espargaro. Ma è stato contattato anche dalla KTM, dove sì, sarebbe andato solo al GasGas Tech3, visto che sulla KTM Red Bull ci saranno Pedro Acosta e Brad Binder. Martín ha anche succulente offerte economiche da Honda e Yamaha , ma le moto giapponesi al momento hanno bisogno di ulteriori sviluppi come dimostrano i risultati di questa prima parte di stagione.

MotoGP, ufficiale: il GP India salta, come cambia il calendario