Seconda vittoria per Novak Djokovic al torneo di Ginevra, l’ATP 250 che il serbo ha scelto per prepararsi al meglio per il Roland Garros e per mettere un po’ di pressione a Jannik Sinner: vincendo il torneo elvetico, infatti, potrebbe “bastargli” arrivare in semifinale per difendere la posizione numero 1 nella classifica mondiale, in caso di uscita anticipata dell’azzurro. Intanto Nole ha raggiunto la semifinale a Ginevra. E con lui, Flavio Cobolli, autore di un ottimo percorso nel torneo sulla terra rossa della città posta sull’omonimo lago: prima semifinale in carriera per lui in un torneo ATP.

Djokovic, nessun problema contro Griekspoor Ginevra, Cobolli in semifinale: battuto Shevchenko ATP Ginevra, semifinali: Djokovic-Machac

Djokovic, nessun problema contro Griekspoor

Per Nole una vittoria tutto sommato agevole contro l’olandese Tallon Griekspoor, giunta in due soli set e dopo appena un’ora e diciassette minuti di gioco. Qualche problemino per il serbo soltanto nel primo set, che si è protratto ai vantaggi prima del break decisivo: 7-5 il finale. Nessuna apprensione, poi, per Novak nella frazione successiva, in cui Griekspoor – insidioso soprattutto sulle superfici veloci – ha conquistato soltanto un gioco, arrendendosi sul risultato di 6-1.

Ginevra, Cobolli in semifinale: battuto Shevchenko

Missione compiuta anche per Flavio Cobolli, che ha avuto ragione del kazako Alexander Shevchenko in un’ora e ventidue minuti. Due set sono bastati al giovane tennista toscano per piegare il suo avversario, che nella classifica ATP è posizionato più o meno al suo stesso livello: 56 Cobolli, 61 Shevchenko. Per Flavio due break chirurgici tanto nel primo che nel secondo set e risultato in fotocopia: 6-4 6-4. Una bella iniezione di fiducia e il meglio, forse, deve ancora venire. Intanto arriva l’approdo in top 50: comunque vada sarà almeno 48mo.

ATP Ginevra, semifinali: Djokovic-Machac

Venerdì 24 maggio si giocano le due semifinali. Nella parte alta del tabellone Djokovic è atteso dal confronto con Tomas Machac, 23enne ceco che occupa la posizione numero 44 del ranking ATP e che in Svizzera ha piegato Jack Draper, Nicolas Moreno de Alboran e Alex Michelsen. Un solo precedente tra il serbo e il ceco: nel 2023 a Dubai, sul cemento, ha vinto Nole ma soffrendo, 7-6 al terzo set. Per Cobolli, invece, uno tra Sebastian Baez e Casper Ruud.