Dopo Roma e prima di Parigi: il torneo di Lione, anche logisticamente, è un’ottima tappa intermedia tra gli Internazionali d’Italia e il Roland Garros. Come quello organizzato nella vicina Ginevra, in Svizzera, è un ATP 250 di discreto livello, che propone ai nastri di partenza giocatori usciti nei primi turni al Foro Italico e desiderosi di mantenere il ritmo partita prima del gran calderone parigino. Il torneo, in particolare, scelto da Luciano Darderi e Lorenzo Sonego per l’ultimo rodaggio in vista di Bois de Boulogne.

Lione, due azzurri in tabellone: Darderi e Sonego Tennis, Darderi: missione compiuta con Daniel Lione, Sonego eliminato subito: può correre da Sinner

Lione, due azzurri in tabellone: Darderi e Sonego

Scelta simile, ma esiti differenti, almeno per quelli che sono stati i risultati del primo turno. Darderi, infatti, ha completato la missione superando in modo piuttosto autorevole il giapponese Taro Daniel. Per Sonego, invece, sconfitta pesante contro un giovane “enfant du pays”, Giovanni Mpetshi Perricard, astro nascente del tennis francese. Il segnale di una mezza crisetta che per il torinese è cominciata a Cagliari, è proseguita nella Capitale e poi evidentemente non s’è risolta nonostante i discreti risultati nel Challenger nella sua città e che ora si è manifestata pure in Francia, nell’ultimo rodaggio prima del Roland Garros.

Tennis, Darderi: missione compiuta con Daniel

Tenace, caparbia la prova di Darderi contro una vecchia volpe come Daniel. L’italo-argentino ha conquistato il primo set sul punteggio di 7-5, con break chirurgico nel momento più opportuno, poi ha chiuso l’opera nel parziale successivo imponendosi 7-3 al tie-break. Una vittoria importante, soprattutto sotto il profilo della personalità, contro un avversario esperto, scorbutico e con più match nelle gambe: ha disputato le qualificazioni. Nel prossimo turno per Darderi c’è un altro marpione da affrontare: Adrian Mannarino. Il francese, testa di serie numero 3, 13 anni più grande di Darderi, ha bypassato il primo turno. In classifica ATP è numero 22, mentre l’azzurro è numero 47.

Lione, Sonego eliminato subito: può correre da Sinner

Non è andata bene, invece, a Sonego contro Mpetshi Perricard. La giovane stellina francese, 20 anni contro i 29 del torinese, s’è fatto valere soprattutto al servizio. Otto gli ace messi a segno, contro i due di Sonego che invece s’è distinto per i doppi falli: ben tre, tutti in momenti delicati del match. Il francesino ha avuto vita fin troppo facile: dopo il 6-3 del primo set, ha chiuso i conti 6-4 nel secondo. Per Sonego l’avventura a Lione è già finita, magari ne approfitterà per spostarsi subito verso Parigi e raggiungere l’amico Sinner, impegnato negli ultimi e decisivi test prima di sciogliere i dubbi sulla sua partecipazione al Roland Garros.