Classe ’91, Feliciani, scelto da Rocchi per Bologna-Salernitana, ha iniziato ad arbitrare nel 2006 ed è arrivato nel campionato di Serie D nel 2014. È stato promosso in Lega Pro nel 2015 mentre il debutto in massima serie arriva il 5 novembre 2022 nella sfida tra Empoli e Sassuolo (1-0 per i toscani). In stagione aveva già diretto 9 gare di Serie A (Roma-Salernitana 2-2, Atalanta-Cagliari 2-0, Torino-Verona 0-0, Juventus-Verona 1-0, Atalanta-Salernitana 4-1, Lazio-Frosinone 3-1, Empoli-Genoa 0-0, Fiorentina-Frosinone 5-1, Genoa-Monza 2-3) e 4 di Serie B (Lecco-Catanzaro 3-4, Feralpisalò-Cittadella 0-1, Sampdoria-Parma 0-3, Lecco-Como 0-3). Vediamo come se l’è cavata ieri al Dall’Ara.

I precedenti con Bologna e Salernitana L’arbitro ha ammonito tre giocatori Bologna-Salernitana, i casi da moviola

I precedenti con Bologna e Salernitana

Erano due i precedenti che legano Feliciani alla Salernitana con un bilancio di un pareggio e di una sconfitta, tutti registrati in questa stagione. Il pareggio rimanda al 2-2 con la Roma all’esordio del campionato di serie A in corso. Amarissimo invece l’ultimo incrocio, con il 4-1 incassato a Bergamo con l’Atalanta dopo il vantaggio illusorio di Pirola. Debutto assoluto invece col Bologna.

L’arbitro ha ammonito tre giocatori

Coadiuvato dagli assistenti L.Rossi e M.Rossi con Rutella IV uomo, Guida al Var e La Penna all’Avar l’arbitro ha ammonito tre giocatori: 16′ Pierozzi, 46′ Candreva, 77′ Tchaouna.

Bologna-Salernitana, i casi da moviola

Questi gli episodi dubbi. Al 9’ grandi proteste del pubblico di casa per una trattenuta prolungata di Basic su Ferguson, Feliciani richiama solo verbalmente il centrocampista croato. Ci stava il giallo. Al 56’ Orsolini calcia col mancino dal limite, la palla si impenna e viene insaccata di testa da Odgaard che era però in netto fuorigioco, l’arbitro annulla senza ricorrere al Var. Nel complesso Feliciani dirige senza troppe sbavature Bologna-Salernitana ma dimentica troppo spesso i cartellini nel taschino.