Ennesimo post partita amaro e turbolento per i tifosi della Juventus. A Cagliari è successo davvero di tutto. Un primo tempo inguardabile e chiuso sotto di due gol ha preceduto una ripresa giocata se non altro generosamente. La rimonta ha fruttato almeno un punticino, ma tanti tifosi sono esausti: non ne possono più di vivere serate condite da prestazioni ampiamente al di sotto delle aspettative e con un gioco che continua a non vedersi. E a proposito di sviste, non sono pochi quelli che si chiedono come abbiano fatto arbitro e Var a non vedere la gomitata di Mina ad Alcaraz nel primo tempo. In primis, l’ex fischietto Gianpaolo Calvarese.

Mina-Alcaraz, per Calvarese non ci sono dubbi: “È rigore” Cagliari-Juve, tifosi bianconeri inviperiti con l’arbitro Piccinini La rimonta non salva Allegri: i supporter chiedono l’esonero Giuntoli blinda Allegri e finisce a sua volta nel mirino dei social

Mina-Alcaraz, per Calvarese non ci sono dubbi: “È rigore”

Su Facebook il talent arbitrale di Prime ha sentenziato senza mezzi termini: “Manca un calcio di rigore alla Juventus per un contatto tra Mina e Alcaraz. Il difensore salta e colpisce il suo avversario con una gomitata in testa (infatti il centrocampista bianconero perde sangue) prima ancora di colpire il pallone”. L’episodio non è stato sanzionato in presa diretta dall’arbitro Piccinini, né segnalato dalla Sala VAR.

[iol_placeholder type=”social_facebook” url=”https://www.facebook.com/gianpaolocalavarese/posts/994926822214963″/]

Cagliari-Juve, tifosi bianconeri inviperiti con l’arbitro Piccinini

Va detto che anche il Cagliari si è lamentato molto per la punizione da cui è scaturito il 2-1 di Vlahovic. “Giuro, non ho toccato Chiesa”, ha assicurato Nandez in tv. Ma a prescindere dalle polemiche arbitrali, i supporter bianconeri sono delusi. “Che tristezza gioire per aver afferrato un pareggio con il Cagliari”, si legge in un forum su Facebook. “Mancano comunque un rigore e un’espulsione per gioco violento”, fa notare un altro fan. “Sullo 0-0 una gomitata in testa ad Alcaraz con taglio poi fasciato: non danno rigore. Ma nemmeno richiamano l’arbitro al Var“, scrive incredulo un tifoso. Mentre per un altro le sviste sono pure di più: “Due rigori nettissimi non dati”.

La rimonta non salva Allegri: i supporter chiedono l’esonero

Insieme all’arbitro, il destinatario del maggior numero di strali dopo il 2-2 di Cagliari è – naturalmente – Massimiliano Allegri. “Bisognerebbe avere il coraggio di dire che oramai spogliatoio e allenatore non connettono più. Qualcuno pensa di rinnovare il contratto ad Allegri, io penso che sarebbe saggio dargli il benservito stasera”, la lucida analisi di un tifoso esasperato. “Pari deludente? La spiegazione c’è l’ha già data il nostro grande allenatore, quando ti dice che si va a Cagliari e giocare come se fossimo alla pari”. Ma c’è chi dissente: “Lasciate stare Allegri, prendetevela con chi non sa passare la palla al compagno”.

Giuntoli blinda Allegri e finisce a sua volta nel mirino dei social

Oltre ad Allegri, però, scala a sorpresa posizioni nella hit parade dei più contestati pure Cristiano Giuntoli. A parecchi sostenitori bianconeri non sono piaciute le parole – forse di circostanza – del dirigente prima del match: “Siamo molto contenti di Allegri, sta facendo un grandissimo lavoro con i ragazzi. Alla fine dell’anno riusciremo a programmare meglio il futuro insieme. In questo momento vogliamo mettere tutte le energie sui nostri obiettivi che sono ben chiari e definiti”. Irriportabili molti commenti scovati sui social. Tra quelli che si possono pubblicare: “Ma come si fa a dire certe cose di Allegri”. Oppure: “Ormai ha perso il controllo dello spogliatoio e continuano a difenderlo”. E ancora: “Che delusione pure Giuntoli. Ma basta!“.