L’arbitro Vincic aveva da poco dato il fischio d’inizio della sfida fra Real e Borussia per la finale di Champions League quando è stato costretto ad interrompere il match per l’ingresso improvviso in campo di tre persone. Solo uno è stato fermato dalla security. Il primo disturbatore è arrivato fino al centro del campo e si è messo in posa per un selfie per poi scappare dal lato opposto alla tribuna centrale, senza che nessuno della sicurezza riuscisse a intercettarlo. Il secondo invasore ha attirato il personale ma anche lui è riuscito inizialmente a scappare. Il terzo è arrivato vicino alla zona dei tifosi del Dortmund. Ha esultato come CR7, accompagnato anche dal “Siuu” di Wembley. Poi, inseguito dagli uomini della sicurezza è stato fermato. Il match è stato interrotto per due minuti. Alla fine sono stati presi tutti ma hanno raggiunto il loro obiettivo.

La scritta sulle magliette degli invasori Chi è Mellstroy, lo youtuber russo controverso La ricompensa di 350mila dollari promessa da Mellstroy La polizia ha arrestato 53 persone

La scritta sulle magliette degli invasori

I tre invasori infatti indossavano tre magliette grigie uguali, che recavano impresso il nome Mellstroy e quello del suo canale sulla nuova piattaforma Kick ma chi è Mellstroj? Il suo vero nome è Andréi Burim ed è un popolare e controverso YouTuber russo. A 25 anni ha anche tre milioni di follower su Instagram e 1,8 milioni su TikTok.

Chi è Mellstroy, lo youtuber russo controverso

Sebbene abbia iniziato a trasmettere in streaming nel 2015, giocando a Minecraft, CS, Dota 2 e altri giochi popolari su YouTube, nel 2017 è diventato famoso per aver mostrato come incontrava ragazze tramite chat e le convinceva a togliersi i vestiti con la promessa di ottenere like. In un Paese dove i diritti delle donne vengono violati e la violenza di genere non viene punita perché considerata una “questione privata”, Mellstroy, che contava già più di 680.000 follower su Twitch, si è dedicato al trash streaming, una tendenza discutibile ma molto in voga in quegli anni in Russia.

Nell’ottobre 2020 nessuno rimase inorridito quando- durante un evento dal vivo – afferrò Alena Efremova per la nuca e le sbatté ripetutamente la testa contro un tavolo, provocandole ferite alla bocca. Nessuno spettatore gli ha chiesto di fermarsi. La modella lo ha denunciato e ha preteso un risarcimento di dieci milioni di rubli, più di 130mila dollari, cosa che Mellstroy ha deriso. “È una somma di denaro umiliantemente bassa; “Se mi chiedesse 30 o 40 milioni pagherei”.

Pochi mesi dopo, il tribunale distrettuale Presnensky di Mosca ha condannato lo YouTuber per aggressione fisica ma con una pena minore: 6 mesi di lavoro correttivo e mille dollari alla Efremova. La conseguenza più grave per il futuro dello streamer è stata quella di essere bannato da Twitch e YouTube, per cui ora è passato a Kick. Lì ha uno dei canali con più iscritti tra gli streamer non di lingua inglese.

La ricompensa di 350mila dollari promessa da Mellstroy

Prima della finale di Champions League a Londra, ha invitato i suoi 470.700 follower a invadere il prato di Wembley per una ricompensa di 350.000 dollari a chi fosse riuscito a farlo per primo. Almeno tre di loro ci sono riusciti anche se, per ora, l’unica cosa che hanno ottenuto è stata finire in prigione.

La polizia ha arrestato 53 persone

Oltre a questo episodio, altri episodi di violenza si sono verificati ieri in occasione della finale. La polizia di Londra ha annunciato di aver effettuato 53 arresti a Wembley. Cinque persone sono state arrestate per ‘violazione di domicilio’, ovvero per aver invaso il campo durante il gioco o per aver tentato di farlo. La maggior parte degli altri sono stati arrestati per “tentata intrusione nel perimetro di sicurezza”. In altre parole, secondo precisato dalla polizia, hanno tentato di entrare senza biglietto. Gli organizzatori britannici avevano messo in atto un sistema significativo (agenti di polizia, steward, personale di accoglienza, ecc.) per evitare gli incidenti accaduti a Wembley nel 2021, a margine della finale degli Europei Inghilterra-Italia, e nel 2022 a Saint-Denis quando il Real aveva vinto il suo ultimo titolo prima di ieri, contro il Liverpool.

Clicca qui per le pagelle della Finale di Champions Real Madrid-Dortmund