Ancora poche ore e scopriremo chi sarà la squadra campione d’Europa. In lizza ci sono da una parte l’esperienza e la classe delle stelle del Real Madrid; dall’altra la spensieratezza e la fame della rivelazione Borussia Dortmund. Se sulla carta i Blancos sono chiaramente favoriti, i gialloneri hanno dalla loro le armi per poter mettere in difficoltà la formazione di Carlo Ancelotti in gara secca. Tra i tanti temi della partita c’è anche l’ultima di due fuoriclasse come Modric e Kroos che vorranno chiaramente salutare con la coppa.

Le ultime sul Real Le ultime sul Borussia Dortmund Gli altri temi della partita Le probabili formazioni

Le ultime sul Real

15 e poi chissà quante ancora. Il Real Madrid non vuole minimamente saperne di passare la mano e concedere l’onore anche a qualcun altro. I Blancos dovranno fare a meno di Alaba e Tchouamenì ma hanno sicuramente le risorse per fare bene anche con qualche assenza seppur illustre. La difesa è già fatta con Carvajal, Rudiger, Nacho e Mendy a protezione del numero 1 Lunin (in leggero vantaggio su Courtois). Tolto il tedesco, probabilmente, non sembra un reparto così granitico e qualche chance i prussiani la potrebbero costruire.

Sale il livello dal centrocampo in su con Valverde, Camavinga e Kroos schierati in mediana per garantire qualità e sostanza. In attacco c’è la coppia brasiliana formata da Vinicius Jr e Rodrygo, due candidati ad essere protagonisti non soltanto stasera ma anche nell’imminente Copa America. A loro sostegno in una posizione di trequartista-falso nueve c’è Bellingham, chiamato a cercarsi gli spazi che la partita gli offrirà. L’inglese dopo una prima parte di stagione formidabile è leggermente calato ma resta un elemento assai temibile.

Le ultime sul Borussia Dortmund

Una squadra che ha eliminato Atletico Madrid e PSG merita comunque tanto credito. Compito del Borussia Dortmund oggi sarà quello di trovare contromisure al formidabile centrocampo del Real e contrattaccare con la spensieratezza che ha contraddistinto la formazione di Terzic nella competizione. L’11 di partenza è sostanzialmente già fatto ed è quello migliore possibile. Tra i pali c’è quindi Kobel, con Ryerson, Hummels, Schlotterbeck e Maatsen a comporre la cerniera difensiva.

Fondamentale il compito di Emre Can e Sabitzer che dovranno fare da schermo a metà campo. Davanti va sprigionata la classe dei vari Adeyemi, Brandt, Sancho che avranno il compito di mettere in difficoltà la retroguardia iberica e fornire palloni al centravanti Fullkrug. La sensazione è che i gialloneri dovranno alzare l’asticella per tornare a casa con la coppa: quanto fatto in precedenza non basta più per superare il Real Madrid in una finale di Champions.

Gli altri temi della partita

Toni Kroos smetterà di giocare a calcio dopo l’Europeo. Il centrocampista tedesco ha evidentemente perso gli stimoli, ritenendo opportuno concludere quando è ancora all’apice della carriera. Di Champions il 34enne ne ha già 5 in bacheca (di cui una col Bayern) ma è una collezione che vuole arricchire con un ulteriore pezzo. Idem per Modric, 39enne che invece potrebbe ancora continuare a giocare: vedremo cosa deciderà dopo la partita. Un’altra bellissima storia la regala il BVB con Marco Reus, pronto all’addio dopo 12 stagioni in giallonero. Vederlo concludere con la coppa sarebbe il giusto premio per il coronamento di una lunga e bella avventura d’amore.

Le probabili formazioni

BORUSSIA DORTMUND (4-2-3-1): Kobel; Ryerson, Hummels, Schlotterbeck, Maatsen; Emre Can, Sabitzer; Sancho, Brandt, Adeyemi; Fullkrug. All. Terzic.

REAL MADRID (4-3-1-2): Lunin; Carvajal, Nacho, Rudiger, Mendy; Valverde, Camavinga, Kroos; Bellingham; Rodrygo, Vinícius. All. Ancelotti