Il 15 giugno a Dortmund, tra un mese esatto, l’Italia debutterà agli Europei di Germania contro l’Albania. Tra pochi giorni verrà diramata la lista dei 30 preconvocati della Nazionale ed entro il 7 giugno ci sarà quella definitiva, da un minimo di 23 a un massimo di 26 giocatori, ma chi saranno gli azzurri per Euro2024? Ieri Spalletti è stato chiaro: all’80% la rosa è completa. Vediamo quali sono gli ultimi dubbi del ct

Le parole di Spalletti sulle possibili convocazioni I probabili convocati della Nazionale italiana ad Euro 2024 Italia, Spalletti conferma Retegui e Scamacca in attacco

Le parole di Spalletti sulle possibili convocazioni

“L’80% delle convocazioni sono fatte, ma poi c’è una finestra del 20% in cui siamo sempre pronti ad abbracciare chi vuole starci dentro o far uscire chi pensa che la Nazionale sia un giochino personale – ha spiegato il CT della Nazionale italiana. C’è bisogno di appartenenza, di italianità. A quelli che restano a casa dobbiamo dimostrare questo ed essere all’altezza della situazione. I tifosi non devono avere la sensazione di avere a che fare con bambini viziati, ma con ragazzi serissimi. Qualcuno ogni tanto può pensare che si dipenda da lui, ma si dipende dalla disponibilità collettiva. Quando ho dovuto prendere delle decisioni, magari fuori non erano condivise ma dentro abbiamo fatto il risultato che dovevamo fare. Io vinco se riesco a creare una squadra, non voglio essere tuo amico se ti do la maglia della nazionale. Dovremo fare un calcio libero, io non ho mai avuto il mio calcio”.

I probabili convocati della Nazionale italiana ad Euro 2024

Reparto per reparto, ecco i sicuri della Nazionale italiana che prenderanno parte ad Euro 2024 e chi, invece, ancora in ballottaggio.

PORTIERI – Due terzi del pacchetto portieri è già scelto: Gianluigi Donnarumma sarà il titolare, Guglielmo Vicario invece avrà il ruolo di secondo portiere. Dubbi, invece, per chi portare come terzo: Marco Carnesecchi potrebbe scavalcare Alex Meret ed Ivan Provedel, autori di due annate non fortunate. Di Gregorio potrrebbe essere la “macchia”.

Sicuri: Gianluigi Donnarumma, Guglielmo Vicario

Ballottaggio: Marco Carnesecchi, Alex Meret, Michele Di Gregorio

DIFENSORI – Per il reparto difensivo sono almeno in cinque ad essere già certi: Federico Dimarco e Giovanni Di Lorenzo sono i favoriti per i posti da titolari da laterali difensivi; sia Matteo Darmian che Andrea Cambiaso sembrano certi per le loro capacità di ricoprire più ruoli. Tra i centrali, invece, posto assicurato anche per Alessandro Bastoni e Francesco Acerbi; Giorgio Scalvini ha grosse chance di convocazione, mentre è ancora possibile che uno tra Alessandro Buongiorno, Gianluca Mancini (reduce da una grande Quarto di finale di Coppa Uefa) e Federico Gatti resti fuori.

Sicuri: Matteo Darmian, Giovanni Di Lorenzo, Federico Dimarco, Matteo Darmian, Alessandro Bastoni, Francesco Acerbi

Ballottaggio: Gianluca Mancini, Alessandro Buongiorno, Giorgio Scalvini, Leonardo Spinazzola, Cristiano Biraghi, Riccardo Calafiori, Andrea Cambiaso, Raoul Bellanova

CENTROCAMPISTI – Nicolò Barella e Davide Frattesi sono i favoriti per i ruoli di mezzala, con Spalletti che intravede anche la possibilità di farli giocare insieme. Bene anche Lorenzo Pellegrini, che può essere anche più avanzato nel centrocampo. Bryan Cristante ha caratteristiche più difensive, assenti in tutta la rosa, e dovrebbe essere in mediana ad Euro 2024 con anche Locatelli e Jorginho. Possibile anche l’innesto di Matteo Pessina che se la gioca con Giacomo Bonaventura e Andrea Colpani.

Sicuri: Jorginho, Lorenzo Pellegrini, Manuel Locatelli, Nicolò Barella, Bryan Cristante, Davide Frattesi

Ballottaggio: Giacomo Bonaventura, Andrea Colpani, Matteo Pessina, Nicolò Rovella

Italia, Spalletti conferma Retegui e Scamacca in attacco

ATTACCANTI – Mateo Retegui e Gianluca Scamacca restano attualmente tra i maggiori indiziati per il ruolo da centravanti. Anche Giacomo Raspadori e Federico Chiesa tra i sicuri del biglietto per la Germania. Più concorrenza invece tra gli esterni con Politano, Orsolini e Zaccagni che si contendono un posto per la Germania, con l’esterno del Bologna che potrebbe conquistare un posto in extremis. Zaniolo resterà fuori dall’Europeo a causa del suo infortunio.

Sicuri: Mateo Retegui, Gianluca Scamacca, Giacomo Raspadori, Federico Chiesa

Ballottaggio: Matteo Politano, Mattia Zaccagni, Riccardo Orsolini

Spalletti torna a parlare del Napoli

Il ct è tornato a parlare oggi, a margine dell’evento Sport Human Factor a Roma, e si è soffermato sul crollo del “suo” Napoli: “Naturalmente mi dispiace per l’annata che sta vivendo la mia ex squadra. Hai bisogno di reclutare tutte le forze a disposizione per cui non dipende mai da una persona sola, ma dalla disponibilità di tantissime persone e tantissimi particolari. In quell’ambiente lì noi eravamo riusciti a contagiare delle persone per lo stesso obiettivo, per cui questo fatto di trovare delle cose di qualità dove creano predisposizione, attenzione, uscire dallo spogliatoio e uscire il campo sempre segnato bene, tutto in ordine anche fuori dal perimetro di gioco, diventa una qualità importante. Il ‘sarò con te’ sulle casacche va a tentare di coinvolgere non solo chi è dentro al campo, ma anche i ‘nonnini’ che sono sulle panchine ai Quartieri Spagnoli, è come dire che siamo tutti importanti per i risultati della squadra”.

Sulla Nazionale invece ha aggiunto: “In azzurro dobbiamo cercare di trovare delle situazioni che stimolino i giocatori. Per esempio, il fatto di chiedere ai numeri 10 di venire tutti a farsi vedere diventa importante. Da lì si può prendere qualcosa, avendo davanti queste qualità cariche di fantasia, di estro, giocate di quelle che vengono in maniera naturale perché sono nati campioni. Ci si può trarre la sfumatura che si riesce a riprodurre dentro al campo. Zaniolo? Ci avevo parlato prima. È durissima che possa rientrare, anzi escluderei la possibilità”